Cronaca

Dipendenti comunali, Pizzarotti: "I sindacati fanno muro contro muro"

Accordo non trovato tra la delegazione trattante di parte comunale e le tre sigle sindacali. Il sindaco: "La manifestazione indetta è un atto del tutto legittimo, ma preoccupa molto: i sindacati fanno muro contro muro senza pensare al bene dei lavoratori e dei cittadini"

Dipendenti del Comune di Parma in stato di agitazione. Nessun accordo raggiunto tra i sindacati e l'amministrazione comunale. E i sindacati hanno annunciato una manifestazione per rivendicare i diritti dei 400 lavoratori.

"Durante l’incontro sindacale tenutosi quest’oggi -si legge in una nota del Comune di Parma- la delegazione trattante di parte comunale ha presentato alle sigle tre diverse proposte, cercando di venire il più possibile incontro alle richieste avanzate. Pur nella difficoltà del momento, e nonostante i vari tentativi di mediazione, tutte e tre le mozioni sono state respinte dai sindacati. “L’Amministrazione è stata propositiva e ha cercato fino all’ultimo la mediazione, ma evidentemente tre proposte di accordo non sono bastate – ha detto al termine dell’incontro il Sindaco Pizzarotti -. La manifestazione indetta è un atto del tutto legittimo, ma preoccupa molto: i sindacati fanno muro contro muro senza pensare al bene dei lavoratori e dei cittadini”.   

LA VERTENZA. Dopo la decisione dell'amministrazione del sindaco Federico Pizzarotti di azzerare, in attesa di riformulare il contratto decentrato, tutte le indennità del salario accessorio che, per i dipendenti comunali, è una parte sensibile dello stipendio. I dipendenti hanno votato all'unanimità lo stato di agitazione, il blocco di tutti gli straordinari, un incontro con il Prefetto e anche una manifestazione pubblica per sensibilizzare la cittadinanza

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dipendenti comunali, Pizzarotti: "I sindacati fanno muro contro muro"

ParmaToday è in caricamento