menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Integrazione, Rossi: 'Parte il servizio', Àncora e Aldia: 'Rispettiamo il Contratto Nazionale'

"Garantiamo il pieno rispetto del CCNL di settore e degli accordi territoriali. Le informazioni riportate sono state utilizzate in maniera strumentale, per screditare due Cooperative che hanno una solida e storica esperienza nella gestione di servizi di integrazione scolastica in numerose città e province"

"Nei giorni scorsi abbiamo incontrato i vertici delle due cooperative Ancora e Aldia scrive l'assessore Laura Rossi- assegnatarie del servizio di integrazione scolastica in esito ad apposita gara d'appalto, per chiarire alcuni elementi e per accordarci rispetto all’avvio del servizio.

Le due cooperative ci hanno rassicurato in relazione all’esperienza e conoscenza approfondita del servizio in essere, ci hanno dimostrato una professionalità e precisione rispetto alle azioni da mettere in campo rapidamente per avviare il servizio il 7 settembre, e soprattutto ci hanno fornito elementi di chiarezza rispetto al costo orario che, tenendo conto di alcune percentuali diverse dalle tabelle ministeriali relative a costi accessori, consentono di garantire il rispetto del contratto di lavoro (che significa quindi stesso stipendio per gli operatori) e la copertura delle spese generali in relazione al servizio proposto in gara con tutti gli elementi migliorativi indicati. Tutto ciò con un ribasso a base d'asta di oltre 200.000 euro, che resteranno così in disponibilità del Comune per qualificare e migliorare i servizi di welfare.

Massima garanzia anche per la continuità occupazionale sia per gli operatori assunti a tempo indeterminato che per gli altri operatori (questi ultimi procedendo attraverso le selezioni di un bando pubblico già aperto). Ci sono quindi tutte le condizioni per avviare i passaggi e programmare l’inizio dell’anno scolastico nel miglior modo possibile. Il Comune è costantemente presente e collaborerà attentamente a tutte le fasi garantendo la qualità del servizio di sempre. Sottolineo che, da contratto, non è possibile nessuna deroga sull’applicazione integrale del contratto di lavoro e che tutti gli elementi proposti e dovuti da capitolato saranno attentamente monitorati dall’Amministrazione Comunale. Colgo occasione anche per ringraziare le cooperative uscenti per il buon lavoro svolto in questi anni e per augurare buon lavoro alle nuove cooperative aggiudicatarie".

LA NOTA DELLE COOPERATIVE - "In merito alla delicata vicenda che riguarda il servizio di integrazione scolastica -si legge in una nota- degli alunni disabili del Comune di Parma, Àncora Servizi e Aldia respingono categoricamente le accuse lanciate su Parmadaily.it e garantiscono il pieno rispetto del CCNL di settore e degli accordi territoriali. Le informazioni riportate sono state utilizzate in maniera strumentale, per screditare due Cooperative che hanno una solida e storica esperienza nella gestione di servizi di integrazione scolastica in numerose città e province (per citare le più importanti si richiamano Milano, Pavia, Lodi, Venezia, Padova, Rimini, Piacenza…). 

Innanzitutto va ribadito che l’appalto in questione è stato si aggiudicato all’ATI Ancora-Aldia grazie alla più vantaggiosa offerta economica, ma che a questa corrisponde comunque una qualità organizzativa elevata, avendo presentato un progetto di gestione che si distanzia dalla prima in graduatoria di pochissimi punti. Come è possibile? Grazie alla forte esperienza delle due ditte, che hanno sviluppato e testato negli anni modelli di gestione altamente efficaci. Questo riteniamo possa rappresentare un valore aggiunto in un momento in cui le risorse scarseggiano e vanno impiegate in maniera razionale, a beneficio soprattutto dell’utenza dei servizi.

Ma veniamo al contestato prezzo: € 18,72. Le invocate Tabelle Ministeriali sul costo del lavoro prescindono – come citato nel Decreto di cui sono parte integrante – “da eventuali benefici previsti da norme di legge di cui l’impresa può beneficiare” e pertanto rappresentano uno standard generale di riferimento che può e deve essere contestualizzato (ad esempio l’aliquota INAIL viene applicata in maniera differenziata per tipologia di servizio) e armonizzato con eventuali variazioni normative sopraggiunte dopo la pubblicazione delle Tabelle stesse e con effetti immediati e diretti sui costi aziendali.

Insomma, riportare in maniera assoluta e generica i dati relativi al costo del lavoro può risultare fuorviante rispetto ai fatti reali: Àncora e Aldia rispettano in pieno i contratti di lavoro nazionale e territoriale e hanno formulato la loro offerta tenendo conto di tutte le variabili che su quel costo effettivamente incidono. Le prossime settimane saranno cruciali per il passaggio di gestione e le Cooperative ribadiscono la loro piena disponibilità a garantire la continuità occupazionale..“Da parte nostra ci adopereremo affinché il passaggio di gestione avvenga in accordo con tutti i soggetti coinvolti – afferma Luca Mogianesi Direttore Generale di Àncora – perché tutti condividiamo la stessa priorità: il benessere degli alunni in carico al servizio”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Ponte Verdi sul Po: chiusura totale domenica 28 febbraio

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid: oltre 160 casi e due morti

  • Cronaca

    Teatri e cinema riapriranno il 27 marzo

  • Cronaca

    Parma rischia di finire in zona rossa dal 1° marzo

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento