menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La conferenza stampa di stamattina

La conferenza stampa di stamattina

Disabili, Cgil e Cisl: "Presidio confermato, non ci sono garanzie per il futuro"

Tagli ai disabili. Nonostante il dietrofront di Pizzarotti sindacati, lavoratori e genitori proseguono la protesta, riconfermando il presidio e la fiaccolata in Piazza Garibaldi fissata per sabato 31 gennaio

Pizzarotti ritratta le pesanti affermazioni sui tagli ai servizi welfare cittadini: "Garantiremo i servizi fino a conclusione dell'anno scolastico in corso". Ma la partita rimane aperta e lontana dal fischio finale. "Appare chiara l'assenza di una progettualità dopo giugno" evidenzia infatti Elisabetta Oppici della Cisl che stamattina insieme ad alcune rappresentanti della Cgil hanno convocato una conferenza stampa per consolidare l'invito al presidio indetto per sabato: "Ci pare normale non mutare il servizio, era tra gli accordi progettuali che erano stati fatti".

La rappresentante Cgil Tilla Pugnetti ribadisce e conferma l'intenzione di continuare la battaglia: "Il futuro del servizio resta in pericolo, è inaccettabile l'indifferenza ostentata nei confronti degli educatori", parole a cui si unisce pienamente la rappresentante della Cisl: "Non ci sono servizi e buona scuola senza il lavoro".

I tagli governativi dovuti alla legge di stabilità sono reali ma "abbiamo appurato che gli altri Comuni non li stanno indirizzando tutti al settore welfare come invece sta succedendo qui" evidenziano le rappresentanti sindacali. "L'amministrazione sta combattendo una battaglia contro il governo utilizzando come scudi i servizi educativi e le persone che li vivono, sono scelte che ovviamente non possiamo che criticare".

I tagli a Parma toccherebbero i 20 milioni, circa 10 milioni in più delle altre città per il mancato introito dell' Imu. Nel bilancio bisogna ricordare che la Fondazione Cariparma negli anni precedenti ha finanziato i servizi integrati del settore per 1,6 milioni, il finanziamento pare esser riconfermato anche per il 2015. 

A seguito del clima di incertezza ed instabilità, ben lontano dalle risposte auspicate da genitori ed educatori dei servizi (di integrazione e servizi educativi 0/6), si riconferma il presidio dei lavoratori del settore per sabato 31 gennaio dalle ore 9 alle 12  in Piazza Garibaldi seguito alle ore 18 da una fiaccolata organizzata dai comitati dei genitori.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Inquinamento: stop ai diesel Euro 4 fino a venerdì 5 marzo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento