menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Discarica di Panocchia, Comune: "Il proprietario deve rimuovere i rifiuti entro il 27 febbraio"

Dopo la segnalazione di un nostro lettore di ieri l'assessorato all'Ambiente precisa che si tratta di un'area privata: "E' stata notificata l'ordinanza al privato che dovrà rimuovere i rifiuti entro un mese"

Dopo la segnalazione di un nostro lettore di ieri, che riprendeva una problematica sul degrado presente da tempo, il Comune di Parma precisa che si tratta di un'area privata. L'assessorato all'Ambiente specifica il percorso avviato per la discarica e le procedure di richiesta di intervento da parte del proprietario dell'area: se tutto procede come dovuto entro il 27 febbraio l'area dovrebbe essere bonificata. 

"In relazione alle segnalazioni pervenute a mezzo stampa -si legge in una nota del Comune di Parma- e tramite interrogazioni in consiglio Comunale e, recentemente in Consiglio Provinciale, relative all’abbandono rifiuti abusivo in località Panocchia, ci preme fare chiarezza una volta per tutte sulle corrette procedure adottate dal Comune di Parma su quella che risulta essere un’area privata. L’area sulla quale insiste l’abbandono di rifiuti in strada Pedemontana risulta appunto essere di proprietà privata e pertanto, tenuto conto che gli atti d’indagine e l’istruttoria svolta dagli uffici competenti non hanno permesso di individuare il responsabile materiale dell’abbandono dei rifiuti di cui trattasi, con ordinanza sindacale Rep. n.5/2014 del 24/01/2014 è stato ordinato al titolare di diritti reali sull’area la rimozione, l’avvio a recupero o smaltimento dei rifiuti, nonché il ripristino dello stato dei luoghi nel pieno rispetto della normativa vigente.

I Messi Notificatori del Corpo di Polizia Municipale hanno notificato l’ordinanza il 27/01/2014 alle ore 12,40 e da questa data il privato ha 30 gg di tempo per ottemperare, pertanto i rifiuti dovranno essere rimossi dal privato entro il 27/02/2014Si precisa che personale del Nucleo di Vigilanza Ambientale del Corpo di Polizia Municipale del Comune di Parma (Verbale Prot. gen.163988 del 11/09/2013) e personale di ARPA – Sezione di Parma (nota pgpr 13/12367 del 10/10/2013 , acquisita agli atti dell’Ente con prot. gen. n.216880 del 27/11/2013) hanno provveduto in momenti diversi ad effettuare sopralluogo sull’area di che trattasi e dall’ esito degli stessi non risulta la presenza di amianto. In data 29/01/2014 e solo per avere una cifra di riferimento Iren su nostro mandato ha fatto un sopralluogo valutando in Euro 2.900 circa il costo per il servizio di rimozione e smaltimento dei rifiuti presenti.

Occorre evidenziare che, a norma di legge, il Comune una volta terminato il procedimento e nel caso il privato non ottemperasse alla rimozione interviene in sostituzione poi rivalendosi per le spese sul privato inadempiente. Se intervenissimo in questo momento sostituendoci al privato faremmo gravare impropriamente i costi sulle bollette dei cittadini di Parma oltretutto non risolvendo il problema perché impossibilitati ad intervenire in maniera strutturale per impedire successivi abbandoni in un’area non di nostra proprietà. Si fa notare inoltre che quello della discarica di Panocchia è un annoso problema più volte riportato alle cronache negli anni passati e su cui interventi spot di rimozione rifiuti sono serviti solo a distogliere temporaneamente l’attenzione dei media dal problema senza peraltro risolverlo in maniera strutturale come è intenzione di questa amministrazione".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Inquinamento: via libera ai diesel Euro 4 fino a lunedì 8 marzo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento