menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Parcheggio di via Borsari: ennesima discarica a cielo aperto in città

Ma dove sono i "pretoriani del decoro"? L'amministrazione aveva annunciato quattro pattuglie di controllori che a bordo di smart elettriche avrebbero dovuto segnalare le situazioni di degrado in città

E' l'ennesima discarica individuata in città. Ecco cosa è possibile vedere nel parcheggio di via Borsari, nella zona industriale di strada Manara.
L'area, nelle ore notturne, è spesso ritrovo privilegiato di coppie che si vogliono appartare, come dimostrato dai numerosi profilattici e fazzolettini abbandonati nel parcheggio. Ma non è l'unico motivo che contraddistingue chi sceglie questa zona del quartiere Molinetto.

Non è infatti necessario inoltrarsi nei campi retrostanti per scorgere, tra le sterpaglie o appena a ridosso del muretto di cemento che delimita il parcheggio, rifiuti di ogni genere abbandonati da tempo. Plastica di vari tipi, bottiglie, lattine, copertoni di biciclette e interi divani assieme a sedie e vecchi mobili.

Non solo, perchè qualcuno ha pensato bene di riversare vernice sul terreno retrostante il parcheggio, probabilmente non sapendo come eliminarla in altro modo, imbiancando letteralmente parte della vegetazione. Sostanze tossiche potenzialmente pericolose se sversate sul terreno che con le piogge si infiltrano di conseguenza nel terreno.


Non si dicono certo stupiti alcuni dipendenti di un esercizio presente nei pressi del parcheggio.
"Qui è sempre stato così. Il parcheggio è indecente, con tutta questa roba per terra. E come se non bastasse, nelle siepi c'è di tutto. Ci siamo abituati, non ci stupiamo di niente. Pensano che siccome è un'area industriale allora va ben tutto".

La scelta di quartieri industriali si dimostra ancora una volta come la favorita da chi vuole abbandonare rifiuti, elettrodomestici, divani, materassi o materiali edili, con la garanzia di poter agire indisturbato, lontano da occhi indiscreti e senza incorrere in sanzioni.
Si tratta dell'ennesimo caso che si aggiunge alle altre situazioni di degrado denunciate da ParmaToday in città.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Viaggi in Europa: ecco cos'è il passaporto Covid

Attualità

Fidenza Village: aperta una cantina con cucina Signorvino

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid: scendono i casi, salgono i morti

  • Cronaca

    Oggi il Dpcm: le scuole a Parma verranno chiuse?

  • Attualità

    Covid: a Parma quasi 45 mila vaccinazioni

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento