menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

'Dona una spesa': sabato 11 ottobre l'iniziativa solidale nei supermercati Conad

Sabato 11 ottobre sarà facile aiutare chi non riesce più a fare la spesa per colpa della crisi, basterà recarsi in un supermercato Conad, mettere nel carrello qualcosa in più e, all’uscita, consegnarlo ai volontari.

Sabato 11 ottobre sarà facile aiutare chi non riesce più a fare la spesa per colpa della crisi, basterà recarsi in un supermercato Conad, mettere nel carrello qualcosa in più e, all’uscita, consegnarlo ai volontari. E’ la formula testata dell’iniziativa “Dona una spesa”, la raccolta di alimenti promossa da Piattaforma Parma in collaborazione con Conad Centro Nord. Oltre trecento volontari parteciperanno a questa grande operazione di solidarietà in ventisei punti vendita Conad di città e provincia. Grazie a tutto ciò, pasta, riso, scatolame, olio, zucchero, farina, biscotti e marmellate arriveranno nelle case di chi sta vivendo la disperazione di una crisi che ancora non accenna a dare tregua. Sabato, anche il piccolo aiuto di ciascuno sarà prezioso.

I supermercati aderenti, ove possibile, allestiranno uno spazio dedicato con tutti i prodotti della raccolta, per consentire ai clienti di “donare una spesa” in modo facile e rapido. “Conad ha un vissuto di solidarietà lungo cinquant’anni - ha detto Rossana Cattini, portavoce di Conad Centro Nord. Abbiamo un forte legame con il territorio e con le comunità in cui siamo inseriti, questo è il nostro termometro che ci permette di misurare la gravità della situazione attuale. Proprio perché siamo “Persone oltre le cose”, quando c’è bisogno, ci siamo.” 

Nel nostro territorio sono oltre 2500 le famiglie che vivono in povertà; una situazione inimmaginabile fino a poco tempo fa e che richiede una risposta corale, perché di fronte a un grande bisogno nessuno può più farcela da solo. Piattaforma Parma nasce proprio con l’intento di coordinare la solidarietà di un intero territorio. Sostenuta da Fondazione Cariparma, Piattaforma Parma coinvolge anche le aziende locali che possono donare merci, non solo alimentari, eccedenze, prodotti in scadenza che le mani operose dei volontari, recuperano e ridistribuiscono fra chi ne ha bisogno. “Con piattaforma Parma abbiamo cercato di metterci intorno a un tavolo con tanti soggetti –ha concluso Stefano Andreoli di Fondazione Cariparma- per contrastare insieme la situazione di povertà economica e rispondere a un bisogno primario, quello del cibo. Quando si tratta di raccogliere reti a supporto delle persone, Fondazione è sempre presente.”

Anche i generi alimentari raccolti sabato, arriveranno sulla tavola delle persone in difficoltà attraverso: i tre market solidali Emporio Parma, Emporio Valtaro ed Emporio Valparma, le due Caritas di Parma e Fidenza, Il Mondo che vorrei e altre associazioni del territorio che si occupano di distribuire alimenti. Nulla di tutto ciò sarebbe possibile senza la passione di quell’esercito di volontari che, anche sabato, saranno schierati per aiutare le persone in difficoltà. L’organizzazione ringrazia la Cartiera La Veggia di Castellarano e la Flexopack di Villanova d'Albenga che hanno donato scatoloni e shopper. Per saperne di più: www.piattaformaparma.it

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Ponte Verdi sul Po: chiusura totale domenica 28 febbraio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento