rotate-mobile
Cronaca

Droga al parco Ducale: aggredisce i carabinieri e fugge, poi scatta la caccia. Si dilegua ma viene tradito da un... marsupio. Denunciato

Un 37enne nigeriano aveva gettato il marsupio tra i cespugli: dentro un documento di identità che ha permesso di risalire alla sua identità. Denunciato per detenzione ai fini di spaccio di stupefacente e resistenza a Pubblico Ufficiale

Nel corso di un servizio all’interno del Parco Ducale una pattuglia della Stazione di Parma Oltretorrente ha notato un nigeriano in sella ad una bicicletta il quale, non appena intravista l’auto di servizio, ha iniziato a pedalare nella direzione opposta.

I Carabinieri si sono lanciati all’inseguimento e una volta raggiunto, hanno cercato di bloccarlo nonostante l’azione violenta che l’uomo ha posto in essere nei confronti dei militari. 

Lo straniero che in primo momento era stato contenuto dai Carabinieri, proseguendo la sua azione violenta è riuscito a divincolarsi ed a guadagnare l’uscita del parco, facendo perdere le proprie tracce. 

I Carabinieri nel frattempo hanno recuperato un borsello che l’uomo aveva gettato nei cespugli nel tentativo di disfarsene, che una volta recuperato è risultato contenere 15 bustine di marijuana, per un peso di circa 22 grammi, confezionate a “monodosi” pronte per essere cedute a terzi. 

Unitamente alla droga sono stati rinvenuti 260 euro in contanti, ritenuti probabile provento di pregresse cessioni di stupefacente.

I  Carabinieri, frugando all’interno di una tasca del marsupio hanno trovato un documento con alcune importanti indicazioni circa l’identità del fuggitivo.

I militari hanno effettuato gli approfondimenti del caso ed incrociando i dati con le fotografie presenti in archivio hanno identificato l’uomo che è risultato gravato da numerose segnalazioni di polizia per vari tipi di reato e colpito da un Ordine di espulsione esecutivo, emesso dal Tribunale di sorveglianza di Reggio Emilia.

La fuga dell’uomo alla fine è risultata del tutto inutile ed al termine dei necessari accertamenti il 37enne è stato denunciato in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Parma perché ritenuto responsabile del reato di detenzione ai fini di spaccio di stupefacente e resistenza a Pubblico Ufficiale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Droga al parco Ducale: aggredisce i carabinieri e fugge, poi scatta la caccia. Si dilegua ma viene tradito da un... marsupio. Denunciato

ParmaToday è in caricamento