menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Controlli antidroga nei parchi cittadini: 40 controlli, due denunce

Nel pomeriggio di giovedì  17 novembre sono stati effettuati servizi mirati presso i parchi cittadini noti per essere luoghi maggiormente colpiti dal fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti. Per la circostanza sono state impegnate 4 pattuglie del reparto prevenzione crimine di Reggio Emilia coordinati da una volante della Questura di Parma. Durante il servizio sono state controllate 40 persone di cui 13 extracomunitari, 10 autovetture e sono stati denunciati un cittadino nigeriano ed uno di nazionalità albanese.

In particolare si evidenzia che intorno alle 15:00 durante lo svolgimento del servizio nelle aeree del parco Falcone /Borsellino, venivano individuati diversi cittadini di colore, alcuni in sella a biciclette ed altri a piedi che alla vista delle unità operative si dileguavano in varie direzioni al fine di sottrarsi ai controlli. Gli Agenti dopo averli inseguiti riuscivano a bloccarne uno, che tratteneva in mano due involucri in cellophane. I predetti involucri venivano acquisiti  e successivamente sequestrati dagli Agenti, i quali accertavano che contenevano sostanza stupefacente tipo  marijuana hashish per un peso complessivo di quattro grammi. Pertanto il giovane, di anni 21 nazionalità Nigeriana, senza fissa dimora,  è stato denunciato in stato di libertà  per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente ed è stato sottoposto alla procedura di espulsione dal territorio dello Stato.

Verso le ore 16,00, durante lo stesso servizio, gli agenti hanno proceduto al controllo di un cittadino albanese, di anni 24, il quale da accertamenti  è risultato irregolare sul territorio nazionale e, quindi, è stato indagato in stato di libertà per il reato di clandestinità. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Inquinamento: via libera ai diesel Euro 4 fino a lunedì 8 marzo

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid, aumentano i ricoverati al Maggiore: "Giovani vettori del virus"

  • Cronaca

    Vaccini anti-Covid, a Parma superata quota 50.000

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento