menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Drugs Express: 36enne dominicana in manette a Parma

Alle prime luci dell'alba di oggi, i Carabinieri della Compagnia di Poggibonsi hanno portato a termine una imponente operazione antidroga. I corrieri donna venivani chiamate 'galline'

Alle prime luci dell’alba di oggi, i Carabinieri della Compagnia di Poggibonsi hanno portato a termine una imponente operazione antidroga denominata “Drug Express“ che ha consentito di disarticolare una vasta associazione per delinquere finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti, con ramificazioni in Spagna, Svizzera ed Italia. Sulla base delle risultanze investigative, a richiesta del Procuratore Distrettuale Antimafia di Firenze, la dotoressa Angela Pietroiusti, il G.I.P. presso il Tribunale di Firenze David Monti ha emesso 31 misure custodiali così suddivise: 26 ordinanze di custodia cautelare in carcere; 1 ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari; 4 mandati di arresto europeo. Sono state eseguite circa 40 perquisizioni domiciliari. L’operazione, al momento, ha consentito l’arresto di 22 persone. Altri cinque soggetti sono attivamente ricercati sull’intero territorio nazionale. Quattro soggetti attivamente ricercati in Spagna. Le indagini, che si sono protratte per oltre un anno, hanno preso avvio dall’arresto nella primavera del 2011 di un cittadino domenicano T.P.A.R il quale poco prima aveva acquistato un piccolo quantitativo di cocaina dal connazionale R.G. M. 

I successivi accertamenti hanno permesso di verificare che presso l’abitazione di quest’ultimo, sita nella cittadina valdelsana, era stato creato un vero e proprio centro di smistamento della cocaina, parte della quale era destinata al mercato locale ed altra parte era invece destinata al mercato nazionale ed internazionale.

L’attività investigativa, che da li si è sviluppata, ha consentito di mettere in luce una vera e propria organizzazione criminale transnazionale con basi in Spagna ed in Italia, Toscana, Emilia Romagna, Campania, Lazio, Liguria e Veneto, composta prevalentemente da sudamericani, italiani e nigeriani che importava partite di cocaina direttamente dalla Repubblica Dominicana per poi distribuirla in Europa, e segnatamente Spagna, Italia, Svizzera e Grecia attraverso una fitta rete di corrieri. La cocaina veniva importata dalla Spagna e successivamente smistata per mezzo di corrieri, in prevalenza donne, chiamate dai trafficanti “galline”, che per poche centinaia di euro ingoiavano numerosi ovuli, riuscendo a trasportare anche un chilo di stupefacente per volta. 

L’operazione ha consentito di sequestrare circa 3 chili di cocaina ed è stato ricostruito un mercato molto più ingente che fruttava agli organizzatori circa 300.000 euro l’anno, denaro che veniva fatto circolare tra Santo Domingo, Barcellona, ed Italia, attraverso lo strumento dei Money Transfert. Proprio nella provincia di Siena, ritenuta tranquilla e decentrata, era stato costituito uno snodo fondamentale per lo smistamento della droga grazie anche alla saldatura che si era creata tra un gruppo di cittadini dominicani e nigeriani, residenti da tempo in Toscana, e soggetti locali, alcuni dei quali totalmente insospettabili, che si preoccupavano dello spaccio nella zona. 

L’operazione ha visto impiegati 90 militari dell’Arma e diverse unità cinofile antidroga, mentre le perquisizioni effettuate su tutto il territorio nazionale sono state circa 40 ed hanno interessato oltre alla provincia di Siena anche le città di Parma, Genova, Gallarate, Treviso, Napoli, Castello di Cisterna, Andria e Portoferrano. La donna arrestata a Parma è C.M.E, nata a San Jose de los Llanos Repubblica Dominicana il 27/11/1977, residente a Parma, che si occupava di reclutare donne adatte ai trasporti (chiamate con il termine “galline”), organizzare i soggiorni in Italia dei vertici dell’organizzazione occupandosi di trovare loro alloggio e “compagnia” e partecipava allo spaccio della cocaina in Emilia Romagna. La donna è stata rintracciata dal Nucleo Radiomobile dei Carabinieri di Parma

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Viaggi in Europa: ecco cos'è il passaporto Covid

Attualità

Covid: a Parma quasi 45 mila vaccinazioni

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Parma scongiura la zona rossa: restiamo arancioni

  • Cronaca

    Covid, record di casi a Parma: + 234 e 5 morti

  • Cronaca

    Parma in zona rossa: oggi si decide

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento