'Duchino', il cantiere-discarica da 2 mila metri quadrati in viale Mentana

Lavori al palo da mesi. Progettato per alleggerire l'affollamento degli uffici del centro direzionale è oggi un cantiere abbandonato in pieno centro. Mancano i fondi per pagare i fornitori, fondi in realtà mai stanzianti

Un’opera avviata, ma mai portata al termine. Un’altra scomoda eredità per la giunta Pizzarotti. Il Duc  B è oggi un rudere transennato che campeggia al fianco degli uffici comunali. I rifiuti nel semi interrato lo rendono simile a una discarica. Ideato per smaltire il carico di lavoro della macchina burocratica comunale, privo dell’adeguata copertura finanziaria il progetto non è mai stato completato. Il primo stralcio di lavori vide la luce nell’estate del 2010, poi solo qualche ritocco.


MANCANO I SOLDI. “Il cantiere è sospeso in attesa di definire il passaggio del contratto alla Società Parma Infrastrutture, negli ultimi mesi sono state verificate le procedure contabili e progettuali in modo da poter riavviare celermente il cantiere” scrisse il commissario Ciclosi nella sua relazione di gestione commissariale. Ma dopo la migrazione sui 2 mila metri quadrati del ‘duchino’ pesano i 20 milioni di euro che Parma Infrastrutture ha contratto nei confronti dei suo fornitori.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Debiti che il Comune non può onorare a causa del patto di stabilità. L’ex assessore ai lavori pubblici Aiello per il progetto DUC B parlò di un ammanco di circa tre milioni e 200mila euro. Ubaldi in campagna elettorale propose di coprirli con i fondi destinati alla metropolitana, ma non fu ascoltato. Ciclosi sperava di portare denaro nelle casse di Parma Infrastrutture chiedendo liquidità alle banche, ma non ci riuscì. L’assessore al Bilancio grillino, Gino Capelli, nella sua relazione sul debito su Parma Infrastrutture garantisce: “noi, per quanto di nostra competenza, faremo tutto quanto in potere per il successo dell’operazione”. Se l’operazione riuscirà il Duc B, forse, sarà completato.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo decreto: ecco tutte le regole in vigore a Parma da domani

  • Nuovo Dpcm entro il 9 novembre: stretta sulla attività commerciali e gli spostamenti interregionali

  • Verso un lockdown soft dal 9 novembre?

  • Covid: verso un nuovo Dpcm per il lockdown?

  • Parma in controtendenza: pronto soccorso e terapie intensive non sono in emergenza

  • Da Piazza della Pace a Piazza Garibaldi: anche Parma protesta

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento