rotate-mobile
Cronaca

E' latitante ma va in Questura per regolarizzare il contratto di lavoro: arrestato 48enne

L'uomo, che fa il collaboratore domestico per una famiglia in provincia di Parma, era stato condannato ad un anno di carcere ed era ricercato dal 2018

Si è presentato in Questura per chiedere la regolarizzazione del suo rapporto di lavoro come collaboratore domestico ma era latitante: doveva infatti scontare un anno di carcere. Un 48enne tunisino, le cui iniziali sono C.R., è stato arrestato ed ora si trova nel penitenziario parmigiano di via Burla. L'uomo, infatti, era ricercato dal 2018 poichè contro di lui pendeva un condanna definitiva ad un anno di reclusione. Nel 2001 il 48enne era stato espulso dal territorio italiano con accompagnamento alla frontiera e divieto di ingresso in Italia per 5 anni. Nel 2014 era stato identificato in provincia di Lezzo e denunciato per il reato di ingresso abusivo sul territorio nazionale. Il Tribunale di Como lo aveva condannato ad un anno ma lui si era reso irreperibile dal giorno dell'emissione dell'ordine di carcerazione nei suoi confronti. L'8 settembre i poliziotti della Squadra Mobile di Parma lo hanno rintracciato, bloccato ed arrestato. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

E' latitante ma va in Questura per regolarizzare il contratto di lavoro: arrestato 48enne

ParmaToday è in caricamento