menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

E' nata Confidi Parma

"Operante in tutta la regione Confidi Parma è il punto di riferimento delle garanzie su finanziamenti della provincia che negli anni ha permesso di supportare numerose imprese soprattutto del settore terziario"

Giunta quasi alla soglia dei 50 anni di attività, la Cooperativa di Garanzia fra Commercianti di Parma, ente nato su iniziativa di Ascom e Confesercenti Parma si trasforma in Confidi Parma società consortile per azioni. Forte degli oltre 5.000 soci, Confidi Parma ha presentato l’istanza di iscrizione all’Organismo dei Confidi Minori che consentirà di operare a pieno titolo e di cogliere tutte le opportunità rese disponibili dalla normativa in materia.

Tutto questo con il supporto di Ascom e Confesercenti che da sempre rappresenta il trait d’union con le imprese, cosa non scontata nel sistema finanziario “Nato con lo scopo di favorire e garantire l’accesso al credito delle PMI, - ha commentato il Presidente Pietro Calersi - Confidi Parma è uno dei confidi territoriali più solidi dell’Emilia Romagna nonché uno dei pochi rimasti: durante gli ultimi 10 anni, infatti, i consorzi di garanzia si sono ridotti di oltre il 70%. Operante in tutta la regione Confidi Parma è il punto di riferimento delle garanzie su finanziamenti della provincia che negli anni ha permesso di supportare numerose imprese soprattutto del settore terziario. Tale ruolo è stato ancora più evidente durante l’emergenza Covid che stiamo vivendo e che ha creato notevoli problemi finanziari alle imprese. Nel 2020 sono stati erogati più di 11 milioni di euro di finanziamenti sfruttando al meglio i contributi pubblici messi a disposizione dalla Regione, dalle Camere di Commercio e dai Comuni. La recente trasformazione consentirà all’Ente di essere ancora più coerente con l’attuale sistema finanziario e di affrontare al meglio le sfide che ci attendono. Con Confidi Parma, lo ricordiamo, è possibile erogare finanziamenti che non solo godono di una garanzia dell’80% ma sono altresì contro-garantiti dal Fondo Centrale dello Stato, per consentire così alle imprese il migliore accesso al credito possibile". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Crolla il controsoffitto: Duc allagato

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    I parmigiani e il vaccino: aumentano gli scettici

  • Attualità

    Covid: a Parma oltre 124 mila vaccinazioni

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento