menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ebola, Rainieri attacca il Governo: 'Il rischio contagio in Italia esiste"

Il rischio contagio Ebola in Italia esiste, lo certifica lo stesso ministero della Sanità sbugiardando Renzi e Alfano”. Così Fabio Rainieri, segretario nazionale della Lega Nord Emilia e Mirka Cocconcelli, consigliere comunale a Bologna commentano la segnalazione del ministero della Sanità

“Il rischio contagio Ebola in Italia esiste, lo certifica lo stesso ministero della Sanità sbugiardando Renzi e Alfano”. Così Fabio Rainieri, segretario nazionale della Lega Nord Emilia e Mirka Cocconcelli, consigliere comunale a Bologna commentano la segnalazione del ministero della Sanità che chiarisce come il contagio da virus Ebola in Italia non è impossibile. “Una comunicazione – spiegano - datata 13 agosto con la quale il ministero allerta gli assessorati alla Sanità, gli uffici di sanità marittima, aerea e di frontiera, oltre alle Capitanerie di porto, agli operatori della Cri, alla direzione della sanità militare, ai centri di eccellenza per la cura delle malattie infettive, alle forze dell’ordine e ai comandi militari, mettendoli in guardia in merito alle procedure da tenere per scongiurare il diffondersi della malattia.

La situazione – denunciano Rainieri e Cocconcelli -, è grave. Molto più di quello che vogliono farci credere. Senza creare inutili allarmismi, va detto che il rischio contagio, per quanto remoto, esiste eccome. Ed esiste ancora di più per quelle persone che lavorano fianco a fianco con chi ogni giorno sbarca sulle nostre coste. Per chi abita nei punti divenuti ormai porti della speranza e per gli operatori socio sanitari.   Un rischio altissimo che non possiamo permetterci di correre. Per questo è necessario e improcrastinabile mettere un freno all’operazione Mare Nostrum. Almeno fino a quando con la collaborazione dell’Europa non la si sia ridisegnata completamente”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Prenotazioni per chi ha dai 60 ai 64 anni: a Parma 28 mila persone

Attualità

Vaccino dai 60 ai 64 anni: a Parma 7.400 prenotazioni

Ultime di Oggi
  • Sport

    Troppa Atalanta, il Parma si arrende: manita di Gasp, altro schiaffo

  • Cronaca

    Coronavirus, a Parma 86 casi e un decesso

  • Cronaca

    Parma, sì ad altre riaperture. E da metà maggio coprifuoco posticipato

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Eventi

    "Interno Verde": alla ricerca dei giardini segreti di Parma

  • Attualità

    Un nuovo pulmino per la Pubblica in nome di Tommy

Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento