menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Ebook

Ebook

Biblioteca Civica verso l'ebook: prestiti per curiosi di tecnologie di lettura

Partirà tra fine anno e inizi del 2012 il prestito dell'e book in Civica, con la nascita di un portale dove scaricare in prestito i libri. Una rivoluzione in ambito culturale che incuriosisce molti lettori

La Biblioteca Civica, a partire dal 3 ottobre, offrirà la possibilità di prendere in prestito per una settimana il supporto digitale touch screen dell'ebook, nell'ottica dell'attivazione del servizio di prestito ebook, previsto tra la fine dell'anno e gli inizi del prossimo, parallelamente a quello tradizionale. "Ci sarà un portale con i titoli disponibili e, attraverso una password fornita dalla Biblioteca – ci spiega il responsabile -, basterà collegarsi al portale e scaricare i libri. Un prestito che funziona come quello tradizionale, scadendo automaticamente dopo 20-30 giorni, diventando disponibile nell'immediato per un'altra persona, qualora non si facesse il rinnovo. Una volta scaricato, è possibile leggere l'ebook anche nel pc, ma non si tratta del mezzo migliore. Per questo motivo abbiamo deciso di attivare, già da ora, il prestito del supporto, di modo che l'utente, prima di affrontare la spesa dell'eventuale acquisto, possa fare pratica e capire meglio, nel giro di qualche giorno, se si trova bene".

Gli interessati possono prenotare il servizio presso la Biblioteca Civica, ricevendo l'assistenza e le informazioni fornite dal personale per acquisire dimestichezza col mezzo. Tra i vantaggi della lettura di ebook attraverso l'apposito supporto, lo schermo, che, non essendo luminoso,  non provoca un affaticamento agli occhi. "In più, è possibile impostare i caratteri della dimensione preferita, quindi, per chi ha problemi di vista è un aiuto notevole. Altro vantaggio il suo peso minimo, essendo così leggero e potendo contenere centinaia di titoli, è pratico per chi viaggia o per chi studia, grazie alla possibilità di inserire note". Tra i curiosi, non solo giovani ma persone anziane, che hanno apprezzato notevolmente, secondo quanto riferito dal personale della Biblioteca, la possibilità di ingrandire i caratteri e la leggerezza del supporto, che facilita la lettura a letto, specie di libri particolarmente corposi.

Si tratta di una tendenza, l'ebook, ormai diffusa e della quale non si può non tenere conto in ambito culturale, questo il motivo della direzione che prenderà anche la Biblioteca Civica. L'effetto collaterale sarà forse, nell'ottica futura, un parziale spopolamento dei lettori in sede perchè, potendo usufruire del servizio direttamente online e non necessitando del supporto cartaceo, non avranno bisogno di recarsi in biblioteca. Mancherà anche il rito del passaggio e del prestito dei libri fra amici, oltre al fascino che solo un libro cartaceo può trasmettere.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Inquinamento: stop ai diesel Euro 4 fino a venerdì 5 marzo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento