menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Operativa la Ecostation di via Calabria

Sono tutte funzionanti le quattro nuove Ecostation presenti sul territorio che si aggiungono alle altre 4 già attive

Con l'attivazione dell'Ecostation di via Calabria, sono tutte funzionanti le quattro nuove Ecostation presenti sul territorio che si aggiungono alle altre 4 già attive. Le quattro nuove sono quella in in largo cesare Beccaria (parcheggio fra il Panorama e il palazzetto); nel parcheggio di Via I. Bocchi (laterale di via Savani); in via Calabria e in via Pertini (parcheggio Esselunga).

Le altre Ecostation, le cosiddette casette, cioè le eco stazioni fisse, sorgono presso il parcheggio della Villetta, il parcheggio scambiatore Est, il parcheggio scambiatore Ovest ed il parcheggio San Leonardo. (il parcheggio scambiatore Sud è già servito da un centro di raccolta) e rappresentano un ausilio fondamentale per un coerente sviluppo del sistema di raccolta differenziata, andando incontro alle esigenze dei cittadini che si trovino in difficoltà a conferire i rifiuti secondo il normale calendario, per le esigenze più svariate (ferie, week-end, pendolari, turnisti, etc). Le Ecostation sono strutture simili a container (circa 2,5 metri per 6,5 metri) con accesso 24 ore su 24, 7 giorni su 7, che funzionano tramite l'utilizzo dell’ecocard (quella utilizzata per l’accesso ai centri di raccolta) o di tessera sanitaria dell’intestatario del contratto di igiene urbana, e sono dotate di sportelli per la raccolta di plastica, lattine, carta e cartone, organico e rifiuto residuo.

Per il rifiuto residuo possono essere utilizzati comunissimi sacchi neri o borsine della spesa di volume non superiore ai 40 litri, compatibilmente con le dimensioni della bocchetta di conferimento.Saranno sorvegliate in modo permanente da una telecamera, le Ecostation sono anche dotate di sensori che segnalano il livello di riempimento per ogni tipologia di contenitore rifiuti comunicando direttamente al gestore la richiesta di intervento per svuotamento. Le nuove strutture si possono utilizzare in concomitanza con l'introduzione della tariffazione puntuale, sistema che permette di suddividere più equamente il costo del servizio in base al suo effettivo utilizzo, grazie alla conteggio degli svuotamenti del bidone dell'indifferenziato dei singoli utenti.

A questo proposito ricordiamo che ogni conferimento del rifiuto residuo all’Ecostation si va a sommare ai conferimenti che normalmente vengono conteggiati con il ritiro a domicilio. Una volta superati il numero di svuotamenti minimi già inclusi in tariffa il conferimento all’Ecostation verrà tariffato a Euro 0,70 anziché Euro 1,40.

Il conferimento delle altre tipologie di rifiuto è invece gratuito.

Parma, 15 marzo 2017. Con l'attivazione dell'Ecostation di via Calabria, sono tutte funzionanti le quattro nuove Ecostation presenti sul territorio che si aggiungono alle altre 4 già attive. Le quattro nuove sono quella in in largo cesare Beccaria (parcheggio fra il Panorama e il palazzetto);
nel parcheggio di Via I. Bocchi (laterale di via Savani); in via Calabria e in via Pertini (parcheggio Esselunga).

Le altre Ecostation, le cosiddette casette, cioè le eco stazioni fisse, sorgono presso il parcheggio della Villetta, il parcheggio scambiatore Est, il parcheggio scambiatore Ovest ed il parcheggio San Leonardo. (il parcheggio scambiatore Sud è già servito da un centro di raccolta) e rappresentano un ausilio fondamentale per un coerente sviluppo del sistema di raccolta differenziata, andando incontro alle esigenze dei cittadini che si trovino in difficoltà a conferire i rifiuti secondo il normale calendario, per le esigenze più svariate (ferie, week-end, pendolari, turnisti, etc). Le Ecostation sono strutture simili a container (circa 2,5 metri per 6,5 metri) con accesso 24 ore su 24, 7 giorni su 7, che funzionano tramite l'utilizzo dell’ecocard (quella utilizzata per l’accesso ai centri di raccolta) o di tessera sanitaria dell’intestatario del contratto di igiene urbana, e sono dotate di sportelli per la raccolta di plastica, lattine, carta e cartone, organico e rifiuto residuo.

Per il rifiuto residuo possono essere utilizzati comunissimi sacchi neri o borsine della spesa di volume non superiore ai 40 litri, compatibilmente con le dimensioni della bocchetta di conferimento.Saranno sorvegliate in modo permanente da una telecamera, le Ecostation sono anche dotate di sensori che segnalano il livello di riempimento per ogni tipologia di contenitore rifiuti comunicando direttamente al gestore la richiesta di intervento per svuotamento. Le nuove strutture si possono utilizzare in concomitanza con l'introduzione della tariffazione puntuale, sistema che permette di suddividere più equamente il costo del servizio in base al suo effettivo utilizzo, grazie alla conteggio degli svuotamenti del bidone dell'indifferenziato dei singoli utenti.

A questo proposito ricordiamo che ogni conferimento del rifiuto residuo all’Ecostation si va a sommare ai conferimenti che normalmente vengono conteggiati con il ritiro a domicilio. Una volta superati il numero di svuotamenti minimi già inclusi in tariffa il conferimento all’Ecostation verrà tariffato a Euro 0,70 anziché Euro 1,40.

Il conferimento delle altre tipologie di rifiuto è invece gratuito.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Al Family Food Fight trionfa Parma con i Dall'Argine

Attualità

Covid: a Parma oltre 124 mila vaccinazioni

Attualità

Tre nuove piste ciclabili: lavori per 1 milione e 150 mila euro

Attualità

Festa di Liberazione: ecco il programma del 25 aprile a Parma

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    I presidi: "Didattica in presenza al 100%? E' un azzardo"

  • Cronaca

    Bonaccini alza la guardia: "Serve prudenza, non è finita"

  • Cronaca

    Covid: a Parma vaccinate quasi 135 mila persone

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento