menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Integrazione scolastica: i tagli alle ore degli educatori partiranno dal 1° febbraio

Se il servizio verrà interrotto perderanno il lavoro o verranno assegnati ad altri incarichi. Sono i 160 educatori per l'integrazione scolastica per i disabili che lavorano negli istituti di Parma. Il servizio dovrebbe essere garantito fino a giugno ma i tagli all'orario di lavoro arrivano da subito

Se il servizio verrà interrotto perderanno il lavoro o verranno assegnati ad altri incarichi. Sono i 160 educatori per l'integrazione scolastica  per i disabili che lavorano negli istituti di Parma. Il servizio dovrebbe essere garantito fino a giugno ma i tagli all'orario di lavoro arrivano da subito. 

Ogni giorno svolgono un ruolo fondamentale per la nostra comunità, di aiuto alle professionalità che lavorano all'interno degli istituti scolastici e ai genitori di alunni disabili e, in alcuni casi, garantiscono il diritto allo studio degli studenti con la loro presenza. Sono assunti dalle cooperative sociali con impieghi spesso precari e mal retribuiti: gli educatori scolastici che lavorano nel Comune di Parma si vedranno subire un taglio delle ore di lavoro, conseguenza dei tagli al servizio di integrazione scolastica, che tante polemiche ha suscitato nelle scorse settimane, con proteste in piazza degli stessi educatori e dei Comitati di genitori. 

Dal 1° febbraio gli educatori che prestano servizio lavorativo sul territorio comunale di Parma e ogni giorno sono i protagonisti del sistema di integrazione scolastica degli alunni disabili nelle scuole superiori di Parma si vedranno ridotte le ore di lavoro a partire dal 1° febbraio. Una situazione che è stata denunciata più volte dagli Educatori che si sono riuniti in un Comitato -l'Assemblea Educatori Parma- autonomo dalle rappresentanze sindacali, per cercare di informare i cittadini, i genitori, le Istituzioni scolastiche e non rispetto alle conseguenze dei tagli annunciati al servizio, che saranno nell'ordine del 25%/30% rispetto al monte ore attuale. L'assessore Laura Rossi ha garantito il servizio fino a Pasqua, grazie ad un affidamento in emergenza alla stessa Ati che aveva vinto il bando per l'integrazione scolastica. Probabilmente il servizio sarà prorogato fino a giugno ma i tagli inzieranno dal primo giorno del prossimo mese. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Viaggi in Europa: ecco cos'è il passaporto Covid

Attualità

Covid: a Parma quasi 45 mila vaccinazioni

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Parma scongiura la zona rossa: restiamo arancioni

  • Cronaca

    Covid, record di casi a Parma: + 234 e 5 morti

  • Cronaca

    Parma in zona rossa: oggi si decide

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento