menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Efsa, il ministro Balduzzi inaugura la nuova sede: "Il lavoro continua"

L'Agenzia Europea festeggia quest'anno i dieci anni di vita, sette dei quali trascorsi nella città ducale, dove è giunta nel 2005 e dove lavorano oltre 400 persone. "Non sedersi sugli allorie e menar vanto"

Inaugurazione a Parma della nuova sede dell'Efsa, l'agenzia dell'Unione Europea che si occupa di sicurezza alimentare. Nata nel 2002, l'agenzia - una delle 31 dell'Unione, tra le più note e rilevanti - festeggia quest'anno i dieci anni di vita, sette dei quali trascorsi nella città ducale, dove è giunta nel 2005 e dove lavorano oltre 400 persone. "Questo palazzo - ha osservato il direttore esecutivo dellEfsa, Catherine Geslain Laneelle - è fantastico, molto pratico e adatto alle nostre necessità. Ben disegnato - ha aggiunto - anche dal punto di vista ecologico ed esteticamente bellissimo".

BALDUZZI. Il Governo, ha sottolineato il ministro della Salute Renato Balduzzi, "segue fin dall'inizio l'attività dell'Efsa che festeggia nel miglior modo possibile il suo decimo anno con questa strutturà". Con la nascita dell'agenzia, proprio quando in Europa si registravano casi legati alla Bse e alla contaminazione alimentare da diossina, ha proseguito il ministro, l'Unione Europea mostrò la "volontà di reagire con uno strumento di cui ora capiamo tutta l'importanza. La scelta di Parma e dell'Italia - ha ricordato ancora Balduzzi - non fu casuale: l'Italia in fatto di sicurezza alimentare è un punto di riferimento e Parma è un punto di riferimento dell' agroindustriale europeo e, quindi, mondiale".

CONFERENZA CON JOSE' BOVE': "EFSA, 10 ANNI DISCUTIBILI"

Ad ogni modo, ha argomentato il ministro, "non c'é da sedersi sugli allori e menar vanto, ma continuare a lavorare quotidianamente e dare risposte ai cittadini e all'opinione pubblica. Certo - ha chiosato riferendosi alla sede italiana dell'agenzia europea - riempie di gioia ma ci dà una responsabilità in più". Nel corso dei suoi dieci anni di vita l'Efsa ha fornito la base al processo decisionale dell'Ue in materia di sicurezza alimentare con attività scientifiche ad ampio raggio nel campo degli alimenti e dei mangimi, della nutrizione, della salute e del benessere animale, della protezione e della salute delle piante.

Tra i numeri archiviati dall'agenzia - si legge su una pubblicazione in occasione del decennale - il numero di casi di salmonella scesi del 50% in cinque anni; il contrasto a emergenze di origine alimentare come la contaminazione da diossina della carne suina in Irlanda nel 2008 e i focolai di E.coli in Germania e Francia nel 2011; l'attività di ricerca sugli Ogm; la valutazione, alla fine del 2011, di più di 3.000 indicazioni sulla salute.


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Viaggi in Europa: ecco cos'è il passaporto Covid

Attualità

Covid: a Parma quasi 45 mila vaccinazioni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento