Cronaca

Propone di aprire le sale civiche per l'emergenza freddo: consigliere si dimette: "Inascoltato"

La protesta di Damiano Miullo di Sinistra Italiana, vicecoordinatore del Quartiere Montanara

"Sono passati più di quaranta giorni da quel 9 dicembre -scrive Damiano Miullo di Sinistra Italiana vicecoordinatore del Quartiere Montanara- in cui, in qualità di consigliere (vicecoordinatore) di quartiere Montanara proponevo, per offrire una risposta concreta e assolutamente praticabile all'emergenza freddo, l'apertura delle sale civiche. Oggi ancora nessuna risposta, un silenzio assordante, sebbene la notizia sia rimbalzata su gran parte delle testate cittadine. Non potendo attendere oltre che la politica si risvegli dal suo torpore, o che arrivino climi più miti, così come mi ero ripromesso, non mi resta che dimettermi, stanco ed avvilito di questa partecipazione fantasma che sembra mettere a disposizione grandi budget per grandi opere ma incapace di rispondere alle e-mail che vogliono risolvere veri problemi sociali a costo zero. Parma, la Parma solidale e attenta ai più deboli, vive e si commuove tutti i giorni davanti a queste ingiustizie, ma a quanto pare questa amministrazione non le vede. Per parte mia proseguirò le attività di distribuzione coperte e generi alimentari alle persone in difficoltà, con i compagni di Sinistra Italiana e tutti coloro che vorranno contribuire, convinto che sia dovere di ognuno aiutare il prossimo, senza distinzioni, perché la povertà, come le malattie, colpisce senza fare distinzioni".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Propone di aprire le sale civiche per l'emergenza freddo: consigliere si dimette: "Inascoltato"

ParmaToday è in caricamento