Eridania Sadam, lo zucchero Zefiro da oggi è rintracciabile e 100% italiano

Chi utilizza e consuma lo zucchero Zefiro, la marca top quality di Eridania, ha da oggi la certezza di trovarsi davanti a zucchero 100% italiano, controllato, tracciato e garantito

Chi utilizza e consuma lo zucchero Zefiro, la marca top quality di Eridania, ha da oggi la certezza di trovarsi davanti a zucchero 100% italiano, controllato, tracciato e garantito. Lo zucchero Zefiro, prodotto da Eridania Sadam, la più importante azienda produttrice di zucchero di marca in Italia, ha infatti ottenuto la certificazione UNI EN ISO 22005:2008 per la rintracciabilità di filiera produttiva, da parte di DNV Business Assurance.

Eridania Sadam, società che fa capo alla holding Seci di proprietà del Gruppo Industriale Maccaferri di Bologna, annuncia l'adozione del sistema UNI EN ISO 22005:2008 per la certificazione di rintracciabilità dell’intera filiera produttiva del suo zucchero Zefiro, il marchio premium di Eridania prodotto dallo stabilimento di San Quirico, Parma, a garanzia della scrupolosa gestione della filiera dal campo alla tavola e dell’origine 100% italiana.
 
Il certificato, consegnato oggi ad Eridania in occasione della conferenza stampa di presentazione da parte degli esperti di DNV Business Assurance Italia, uno dei principali enti di certificazione indipendente a livello mondiale, arriva al termine di un complesso processo di verifica che ha richiesto un notevole sforzo in termini sia di investimenti economici sia di risorse umane, e che ha coinvolto 1.411 aziende agricole dei bacini di riferimento di Emilia Romagna, Veneto, Lombardia, Piemonte e Toscana, per una superficie complessiva coltivata a barbabietola pari a 9.330,52 ettari.
 
Il Gruppo Eridania Sadam ha ritenuto strategico ottenere la certificazione UNI EN ISO 22005:2008 per lo zucchero Zefiro di Eridania, prodotto premium del canale Largo Consumo, per acquisire un ulteriore elemento di distinzione e di eccellenza rispetto ai competitor del mercato bieticolo – saccarifero italiano ed europeo, rispondendo alla precisa e sempre più forte richiesta di acquisto da parte dei consumatori finali di prodotti alimentari nazionali. Il progetto è stato gestito e coordinato dalla funzione Qualità del Gruppo Eridania Sadam, avvalendosi delle funzioni di stabilimento interessate dalle attività.
 
“Il presidio dell'intera filiera produttiva – spiega Massimo Maccaferri, presidente del Gruppo Eridania Sadam - permette di attuare insieme ai produttori una programmazione mirata e fortemente orientata all'eccellenza qualitativa del prodotto “zucchero” e consente da un lato la migliore valorizzazione del produttore e dello zucchero italiano, tutelando così il territorio e il patrimonio agroalimentare nazionale, dall'altro di ottenere elevati standard qualitativi”.
 
Massimo Berlin, Direttore Generale di DNV Business Assurance, ha aggiunto “La certificazione di tutta la filiera, dalle aziende agricole, allo stabilimento di trasformazione e di confezionamento, secondo i più elevati standard riconosciuti a livello internazionale, è un’ulteriore garanzia, per il consumatore, della qualità del prodotto ma anche la dimostrazione dell’impegno dell’azienda per la valorizzazione del territorio ai fini di una crescita sostenibile”.

Le strategie produttive e di sviluppo di Eridania Sadam sono orientate alle necessità ed esigenze che scaturiscono dal mercato zucchero italiano, di cui Eridania è leader nel segmento Largo Consumo, allo sviluppo della filiera bieticolo-saccarifera, in accordo con le associazioni bieticole conferenti la materia prima, e alla realizzazione di un modello di impresa eticamente responsabile, sia rispetto alle tematiche ambientali che alla tutela e la promozione dell'occupazione locale.
 
Eridania Sadam è anche la prima azienda del settore saccarifero ad avere una Dichiarazione Ambientale di Prodotto relativa al calcolo della carbon footprint (impronta di carbonio), ossia delle emissioni di CO2 generate nell’arco dell’intero ciclo di vita, dello zucchero a marchio Zefiro. Entro la fine del 2013, Eridania parteciperà con il partner Ecoinnovazione, al progetto “Dimostrativo di Banca dati italiana di LCA per il settore agroalimentare”. L’obiettivo finale è presentare questo dimostrativo di banca dati in occasione del lancio ufficiale dell’ILCD Data Network, un network di banche dati di LCA gestito dalla commissione europea. In tale ottica, l’approccio eco-sostenibile di Eridania Sadam si traduce, in ultima analisi, nel valorizzare la filiera italiana di produzione dello zucchero, - con effetti postivi su tutti gli attori coinvolti.Eridania Sadam nasce nel 2003 a seguito dell’acquisizione, da parte del Gruppo Industriale Maccaferri di Bologna fondato nel 1879, di cui già faceva parte Sadam Zuccherifici, dello storico marchio Eridania. Leader da oltre 100 anni nel mercato della dolcificazione, la società  commercializza annualmente circa 300.000 tonnellate di zuccheri di cui 140.000 della quota di produzione correlata allo stabilimento di San Quirico (Pr).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

DNV Business Assurance è uno dei principali organismi di certificazione a livello mondiale. Con un’offerta completa di servizi di certificazione, assessment e formazione, affianca i propri clienti nel raggiungere la qualità dei prodotti, l’efficienza dei processi e dell’organizzazione. I suoi 2.000 professionisti, presenti in tutto il mondo, contribuiscono al successo di tutti i clienti DNV Business Assurance sia nell’ambito dei mercati locali sia in quello dell’economia globale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tavolini ammassati e clienti senza mascherina: chiuso un locale di via Farini

  • Coronavirus, a Parma altro balzo: 14 nuovi casi

  • Sequestrati 70 chili di alimenti scaduti in un ristorante di Parma

  • Parma, ipotesi Longo come nuovo Ceo

  • Controlli anti Covid durante la movida: multe ad una cena 'privata' a Chiozzola

  • Krause e il mercato: "A breve annunci: ringrazio i soci, ora decido io"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento