rotate-mobile
Lunedì, 26 Settembre 2022
Parma

Eroina, nella pancia della droga killer: dalle morti per overdose al consumo raddoppiato nell'ultimo anno

Viaggio nei luoghi dello spaccio e dei clienti a Parma, i residenti del Pablo: "Numerose siringhe usate tra via Buffolara e via Roncoroni. E' una situazione sicuramente molto pericolosa, che abbiamo segnalato ad Iren più volte ma per ora non c'è stata nessuna bonifica"

Che l'eroina stia tornando o meglio non sia mai scomparsa dalle piazze e dai quartieri di Parma è ormai un dato certo. Se, secondo i dati presentati all'interno di un convegno dell'Università di Parma di qualche anno fa dal titolo “Le nuove droghe sintetiche: conoscere per prevenire" emergeva che il consumo della 'dama bianca' era aumentato, nel corso di due anni e solo per quanto riguarda la città di Parma, di oltre il 300%, i sequestri effettuati negli ultimi mesi dimostrano che il mercato è in continua crescita. 

Eroina: a Parma consumi raddoppiati nell'ultimo anno 

Si stima che il consumo di eroina sia sostanzialmente raddoppiato anche a cavallo tra il 2021 e il 2022. Un elemento fondamentale è anche il prezzo, che dal 1990 al 2014 si è ridotto del 74%. L'età media dei consumatori poi, secondo uno studio del Cnr, si è abbassata fino ad arrivare ai 14 anni. L'età delle persone dipendenti da eroina che vengono assistite dai servizi dell'Ausl è invece calata a 25 anni. Per quanto riguarda il Sert di Parma circa il 60% delle persone seguite, secondo l'ex direttrice Maria Antonioni, ha una dipendenza da eroina. 

Di eroina si continua a morire: i decessi per overdose sono oltre il 60% dei decessi totali per droga 

Negli ultimi anni i decessi per overdose da eroina sono aumentati sensibilmente anche a Parma. I decessi per overdose di eroina rappresentano infatti circa il 60% del totale dei morti per droga. "Ci preoccupa la crescita dell'eroina sul territorio - sottolinea Maria Antonioni - ci preoccupa l'incremento dell'uso di sostanze. L'eroina spesso viene usata come sostanze secondaria, dopo aver assunto delle droghe eccitanti, come sedativo. In questo modo si arriva molto presto alla dipendenza ed è la sostanza che più li lega ai pusher, perchè diventano dipendenti anche dal punto di vista fisico e questo è veramente un problema. Ora assistiamo a questo boom della cocaina, ma quasi quotidianamente abbiamo un accoglienza di persone che usano anche l'eroina".

Gli ultimi dati ufficiali disponibili arrivano dall’ultimo rapporto della Direzione centrale dei servizi antidroga (Dcsa). Secondo questa analisi “crescono le morti per overdose che, nel 2018, segnando un aumento del 12,84% rispetto all’anno precedente, raggiungono quota 334, con un incremento pari a 38 unità. In circa la metà dei casi, la causa del decesso è da attribuire al consumo di oppiacei (154 casi per eroina), ma ci sono anche altre sostanze: in 64 casi, infatti, si è trattato di cocaina, in 16 metadone, in due metamfetamina, in uno rispettivamente amfetamina, benzodiazepine, furanilfentanil e psicofarmaci". 

Le piazze dello spaccio e i luoghi del consumo

Dove si compra l'eroina a Parma? Sostanzialmente in ogni quartiere della città. In sostanza molti pusher ce l'hanno a disposizione, insieme alle altre sostanze e la propongono ai consumatori. Non è raro che siano gli stessi 'clienti' a chiederla. Poi, se lo spacciatore in quel momento non ce l'ha, ci si organizza, soprattutto attraverso le reti che si creano tra i pusher della stessa nazionalità o che fanno riferimento allo stesso grossista. I canali di approvigionamento sono molteplici, come hanno dimostrato i diversi blitz delle forze dell'ordine nel nostro territorio. L'eroina è una delle droghe presenti nello spaccio nella zona della stazione ferroviaria ma anche in Oltretorrente, al San Leonardo e al quartiere Pablo. Qui i consumatori acquistano la droga e la consumano, a volte anche a poca distanza dal luogo dell'acquisto. Non c'è un leader di mercato per l'eroina, almeno a Parma, come avviene invece per altre sostanze stupefacenti. 

siringhe1-3-2

L'allarme dei residenti al quartiere Pablo: "Siringhe usate e fazzoletti sporchi di sangue" 

Se la zona della stazione di Parma, insieme a quella dell'Oltretorrente, sono i due centri nevralgici dello spaccio di eroina in città i consumatori scelgono tendenzialemente luoghi riparati e nascosti per consumarla. Nella zona tra via Buffolata e via Roncoroni, nel quartiere Pablo, i residenti e il gruppo Io sto con il Pablo segnalano la presenza di numerose siringhe usate dai tossicodipendenti. "E' una situazione sicuramente molto pericolosa, che abbiamo segnalato ad Iren più volte. Per ora non c'è stata nessuna bonifica. Chiunque può venire a contatto con queste siringhe e con i fazzolettini usati che vengono lasciati a terra, spesso sporchi di sangue. Chiediamo un'intervento di pulizia immediato per tutelare la salute dei cittadini. E' possibile passeggiare in città e vedere tutto questo? Evidentemente questo pezzo di quartiere non è degno dell'attenzione del resto della città e di chi si occupa di tenere pulita la nostra zona. E' un problema anche sociale: ci preoccupa l'aumento dei consumi di eroina ma noi che viviamo qui, come prima cosa, vediamo questo degrado continuo sotto le nostre finestre". 

siringhe4-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Eroina, nella pancia della droga killer: dalle morti per overdose al consumo raddoppiato nell'ultimo anno

ParmaToday è in caricamento