menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Escursionista 61enne cade vicino al Lago Palo

La donna, ferita, è stata recuperata dal Soccorso Alpino tramite verricello e trasportato al Maggiore: sospetta rottura di un arto

Brutta avventura per una donna sessantunenne residente in provincia di Parma, che intorno alle ore 14.00 di venerdì 12 Agosto è caduta lungo il sentiero 703, nei pressi del Lago Palo. La donna, partita nella mattinata dalla Stazione Turistica di Prato Spilla insieme al marito ed alla figlia per un’escursione sul Monte Malpasso, nel Parco Nazionale dell’Appennino Tosco Emiliano, stava scendendo per fare rientro alla propria autovettura, lungo il Giunta all’altezza del Lago Palo, la sfortunata escursionista è scivolata, riportando da subito un forte dolore alla caviglia. Il marito e la figlia hanno immediatamente contattato la Centrale Operativa 118 Emilia Ovest, che ha mobilitato le squadre della Stazione “Monte Orsaro” del Soccorso Alpino, l’elisoccorso di Pavullo nel Frignano con a bordo personale tecnico e sanitario del SAER e l’ambulanza della Croce Rossa di Monchio. Una prima squadra di tecnici del Soccorso Alpino ha raggiunto in breve tempo la ferita, mentre un’altra squadra è rimasta a Prato Spilla per mettere in sicurezza la zona in attesa dell'elicottero. Dopo aver stabilizzato sul posto la trekker parmense, i soccorritori insieme al personale dell’elisoccorso hanno provveduto al recupero della donna tramite verricello, sbarcandola subito dopo nei pressi della partenza degli impianti di risalita, dove è stata caricata in ambulanza dalla CRI e trasportata all’Ospedale Maggiore di Parma con una sospetta frattura all'arto

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Crolla il controsoffitto: Duc allagato

Attualità

Scuola Bottego, piano allagato: gli alunni tornano a casa

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento