Crisi, visite specialistiche: esenzione per chi ha perso il lavoro

La Regione ha deciso di attuare le misure anticrisi per chi è disoccupato o in cassa integrazione. Consegna gratuita dei farmaci di fascia C per le famiglie in disagio economico

Per il quarto anno consecutivo la Giunta della Regione Emilia-Romagna ha deciso l’esenzione dal pagamento del ticket su visite ed esami specialistici per i lavoratori che hanno perso il lavoro, sono in cassa integrazione, in mobilità o con contratto di solidarietà e l’erogazione gratuita di farmaci di fascia C a componenti di famiglie che si trovano in una situazione di forte disagio economico-sociale.

L’esenzione dal ticket riguarda dunque i lavoratori residenti in Emilia-Romagna che hanno perso il posto di lavoro a partire dal primo ottobre 2008, o che si trovano in cassa integrazione straordinaria, ordinaria o in deroga, in mobilità o con contratto di solidarietà. L'esenzione riguarda anche i familiari a carico. Per usufruirne, è necessario compilare il modulo di autocertificazione del proprio stato occupazionale: tale modulo viene consegnato alle persone interessate dall'Azienda Usl di Parma al momento di fruire della visita o dell'esame specialistico.

Coloro che hanno perso il lavoro devono essere in possesso della ‘Dichiarazione di immediata disponibilità’ (Did), rilasciata dal ‘Centro per l'impiego’, presente in ogni provincia, ed essere in attesa di occupazione. Per i lavoratori in mobilità è necessario anche essere iscritti nelle liste di mobilità ed essere in possesso di ‘Dichiarazione di immediata disponibilità’.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La distribuzione gratuita dei farmaci di fascia C riguarda i componenti di famiglie in situazioni di estremo disagio sociale individuate o in carico ai Servizi sociali dei Comuni. Si tratta di farmaci indicati nei Prontuari delle Aziende sanitarie e in distribuzione diretta, dunque distribuiti dalle farmacie delle stesse Aziende sanitarie.

Per informazioni ci si può rivolgere al numero verde gratuito del Servizio sanitario regionale dell’Emilia-Romagna 800 033033, dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 17.30, il sabato dalle 8.30 alle 13.30. Informazioni possono essere consultate su Saluter, in particolare sulla guida ai servizi https://guidaservizi.saluter.it scrivendo “misure anticrisi” nel campo ‘cerca’.

EMILIA-ROMAGNA, ALCUNI DATI. Dalla introduzione delle misure anticrisi (primo agosto 2009), fino al 30 giugno 2012, sono state 85.353 le persone che hanno usufruito dell’esenzione ticket per visite ed esami specialistici, per un importo totale (mancato introito del ticket) di 3,145 milioni di euro; nello stesso periodo, la spesa per i farmaci di fascia C è stata pari a 82.972 euro. L'onere per il mancato introito del ticket e per i farmaci di fascia C, per l'anno 2013, è previsto in 1,5 milioni di euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pauroso frontale a Castione Baratti: muore una 22enne di Lesignano

  • Nuovo Dpcm in arrivo: cosa cambia a Parma e provincia

  • Covid, in arrivo un nuovo Dpcm: limitazioni su orari e spostamenti

  • Coronavirus: verso un lockdown 'morbido' e la chiusura alle 21

  • Marito e moglie positivi al Covid escono di casa per aiutare l'amico fermato senza patente: denunciati

  • Nuovo decreto: ecco tutte le regole in vigore a Parma da domani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento