Maltempo, il Taro esce dagli argini a Roccabianca: allagate alcune case

Maltempo. Dopo le pioggie torrenziali degli ultimi giorni che hanno portato l'ondata di piena del Po il fiume Taro è uscito dagli argini nel Comune di Roccabianca provocando l'allagamento di una parte di territorio all'interno della golena

Maltempo. Dopo le pioggie torrenziali degli ultimi giorni che hanno portato l'ondata di piena del Po il fiume Taro è uscito dagli argini nel Comune di Roccabianca provocando l'allagamento di una parte di territorio all'interno della golena, ma anche alcune case abitate. Il fiume è uscito dagli argini il località Fasanetti, molto vicino al ponte di Gramignazzo, chiuso da tempo dopo le frane degli ultimi mesi che lo hanno danneggiato in maniera strutturale. Sono in corso infatti i lavori di ripristino della struttura. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, un nuovo Decreto tra domenica e lunedì: chiusura alle 22 e lockdown nel week end

  • Coronavirus: chiusure generalizzate e coprifuoco alle 22

  • Covid: da lunedì 19 ottobre a Parma al via i test gratuiti nelle farmacie

  • A Parma vietate le feste e lo sport amatoriale: mascherina in casa con i non conviventi

  • Smart working allargato, coprifuoco dalle 22 e chiusura palestre: come potrebbero cambiare le regole anche a Parma

  • Parma, quattro giocatori positivi al coronavirus

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento