Tentata estorsione, 200 euro per il portafoglio: fermati dalla Polfer

La polizia ferroviaria ha bloccato i due malviventi che hanno chiesto la cifra ad un 40enne parmigiano in cambio dei documenti che aveva perso: è il secondo tentativo in città in pochi giorni

Secondo tentativo di estorsione in pochi giorni a Parma. E secondo blitz in diretta delle forze dell'ordine. Dopo i due uomini bloccati all'Euro Torri mentre tentavano di estorcere soldi ad un imprenditore questa volta la scena è stata la stazione ferroviaria. Un 40enne parmigiano, vittima della richiesta di denaro da parte di 2 sconosciuti che probabilmente avevano trovato il portafoglio, si è rivolto alla Polizia ferroviaria e non si è lasciato intimidire.

Dopo aver ricevuto una telefonata dalla voce di un uomo che gli chiedeva 200 euro per avere indietro tutto il contenuto del portafogli, documenti compresi. Così ha risposto affermativamente e si è recato all'appuntamento con i soldi, proprio davanti alla stazione. Ma la Polizia sapeva tutto ed è riuscita ad arrestare le due persone autrici del tentativo di estorsione. Si tratta di B.L. e di M. U., due italiani già noti alle forze dell'ordine. L'accusa per loro è tentata estorsione e ricettazione. Ora si trovano agli arresti domiciliari.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in via Bologna: 50enne incinta di sette mesi muore in casa

  • Coronavirus: a Parma sabato e domenica chiusi centri commerciali e supermercati

  • Salsomaggiore: muore il medico termale Ghvont Mrad

  • Coronavirus: il Gruppo Chiesi dona 3 milioni di euro e aumenta del 25% lo stipendio dei lavoratori

  • Coronavirus: in arrivo una nuova certificazione

  • Università: muore a 58 anni il professor Alberto Ivo Dormio

Torna su
ParmaToday è in caricamento