menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Dop senza autorizzazioni, sequestrati nel parmense 1500 chili di latticini

Il Nucleo Antifrodi dei Carabinieri di Parma ha effettuato sequestri ed elevato sanzioni per 57mila euro anche nelle province di Reggio, Trento, Pavia, Bergamo e Como. Trovato olio di oliva non etichettato

Prodotti agroalimentari trasformati indicati come DOP senza le previste autorizzazioni dei Consorzi di Tutela, olio di oliva non etichettato commercializzato negli esercizi di ristoro sono stati individuati nel corso dei controlli straordinari avviati dal Nucleo Antifrodi Carabinieri di Parma per contrastare le frodi nel comparto agro-alimentare.

Complessivamente sono stati sottoposti a verifica 30 laboratori di confezionamento e sequestrati 1.900 kg di prodotti alimentari tra latticini e lavorati della pasta. In particolare:
- in provincia di Reggio Emilia, Trento, Pavia, Bergamo presso industrie agroalimentari di settore, sono state contestate sanzioni amministrative per 49.000 euro. In taluni casi si è reso necessario il sequestro di prodotto con etichettatura non conforme. Durante le operazioni sono state sequestrate, oltre a decine di migliaia di etichette pronte per essere utilizzate, oltre 1000 confezioni di paste alimentari che, pur essendo prodotte con i prodotti tutelati (DOP Denominazione Origine Protetta) indicavano impropriamente ed in maniera evocativa la DOP, non avendone chiesta la preventiva autorizzazione ai relativi Consorzi di Tutela;
- in provincia di Como sono stati sanzionati, per 2000 euro, due esercizi pubblici poiché proponevano al consumo olio di oliva non etichettato;

- in provincia di Parma sono stati sottoposti a sequestro un totale di 1500 kg circa di latticini (la maggior parte burro) indicanti impropriamente ed in maniera evocativa la DOP “Parmigiano Reggiano”. In questo caso è stata contestata una sanzione amministrativa per 6.000 euro.

I Nuclei Antifrodi ricordano agli operatori che l’indicazione in etichetta od il riferimento ad una Indicazione Geografica o Denominazione di Origine Protette nei prodotti elaborati e/o trasformati devono essere preventivamente autorizzati dal relativo Consorzio di Tutela.
I NAC ricordano ai consumatori che possono consultare il sito istituzionale del Reparto sul link: https://www.carabinieri.it/Internet/Cittadino/consigli/tematici/, inoltrare segnalazioni alla casella di posta elettronica: ccpacdo@carabinieri.it, oppure contattare direttamente il numero verde 800 020320. Per i casi più gravi e urgenti il cittadino può sempre rivolgersi ad una delle oltre 4600 Stazioni Carabinieri diffuse su tutto il territorio nazionale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Fidenza Village: aperta una cantina con cucina Signorvino

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Ritrovato il corpo di Andrea Diobelli

  • Cronaca

    Montagna stregata: altra vittima sul Marmagna

  • Cronaca

    Coronavirus, a Parma 157 casi 5 decessi

  • Sport

    Ennesima rimonta, il Parma non sa più vincere: con lo Spezia finisce 2-2

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento