menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Eurosia, apre il centro commerciale: traffico in tilt in via Traversetolo

Lunghe code e circolazione bloccata nelle strade attorno al nuovo centro e in tangenziale Sud. Intanto i residenti denunciano: "Il Comune ci aveva promesso un'area verde, ora avremo una Cittadella congestionata"

E' stato inaugurato oggi, alla presenza del sindaco e del presidente della Provincia, il centro commerciale Eurosia. Una superficie di oltre 16mila metri quadrati e 34 negozi, una Ipercoop da seimila metri quadrati e tre megastore specializzati (Expert Marco Polo, Conbipel, Punto Scarpe), 1.330 posti auto di cui 910 coperti. E' stato realizzato in tre anni dalla Eurosia srl, società costituita da Coopsette e Impresa Pizzarotti, con un investimento di oltre 90 milioni di euro ed è commercializzato e gestito da Cbre-Espansione Commerciale.

Particolare attenzione nella costruzione del centro è stata posta all'ambiente: si è deciso di adottare parametri ecosostenibili e stare attenti agli sprechi. La struttura è stata dotata di impianto di teleriscaldamento che permette di ottimizzare i consumi, impianto di dimmerizzazione che regola le luci interne in base alla luminosità esterna per evitare sprechi, sono stati usati gas ecologici per i frigo a temperatura normale e impianti frigoriferi meno inquinanti con  centralina a Co2 per le basse temperature, pannelli solari per la produzione di acqua calda, vasca per il recupero delle acque piovane che verranno usate per l’irrigazione dell’area verde.

E oltre all'attenzione per l'ambiente va sottolineato un altro importante aspetto: quello dell'indotto lavorativo, che secondo i dati forniti dal centro, avrebbe portato a oltre 300 nuovi posti di lavoro. Qualcuno però non è proprio contento. I residenti della zona - che dieci giorni fa si sono riuniti nel consiglio di quartiere Cittadella - denunciano l'enorme incremento di traffico che porterà il nuovo centro su un'arteria, come via Traversetolo, già abbondantemente congestionata. In considerazione del fatto che in quell'area sarà realizzato anche il nuovo quartiere Sant'Eurosia, con ben 800 alloggi, la situazione traffico e l'aumento di cementificazione, porterà un peggioramento della vivibilità.

"Il Comune ci aveva promesso un'area verde - sbottano i residenti della zona - ma dai dati emersi in Commissione, qui avremo dalle 12mila alle 15mila auto in più al giorno. L'amministrazione si è posta il problema?".
La risposta del Comune, per bocca dell'architetto Chiari, è che gli interventi sulla viabilità con l'allargamento di via Traversetolo e la realizzazione di due nuove rotonde, mostrati nel dettaglio dall'ingegner Luigi Capra, uno dei progettisti, saranno sufficienti a sopportare il traffico provocato dalla nuova struttura commerciale. Speriamo sia così.

GUARDA LA FOTOGALLERY

I COMMENTI DEI CITTADINI
E' appena nato ed è già grande. Questo lo spot per il nuovo centro commerciale Eurosia, sorto nell'area periferica del quartiere Cittadella. Boom di presenze per un'inaugurazione accompagnata da non poche polemiche. Prima fra tutte quella riguardante i disagi manifestati, già da tempo, dai residenti, in considerazione di un prevedibile aumento del traffico, anche a causa della realizzazione del nuovo quartiere Sant'Eurosia. Già dalla mattinata, ingorghi di autovetture e file chilometriche hanno connotato via Traversetolo, nonostante la presenza di forze di polizia municipale, per facilitare lo scorrimento all'uscita della tangenziale, e di un gran numero di steward nell'area del centro.

Tanti i clienti, ma ancor più, forse, le persone accorse per il solo gusto della novità. "Sono passata giusto per fare un giro, per curiosità e, alla fine, me ne vado a casa con due bustoni di roba!", afferma una signora indicando i suoi acquisti. "Bello ma mi aspettavo di trovare molti più negozi, viste le dimensioni di questo posto", afferma una ragazza. "Troppa confusione per i miei gusti!  - dice un signore infastidito - Ci ho messo forse più di un quarto d'ora solo per riuscire ad entrare nell'area dei parcheggi! Non le dico il resto!"  Difficile spostarsi agevolmente, dato il continuo afflusso di persone. Forte la presenza di promoters davanti agli esercizi, per cercare un rapporto diretto con la clientela. Inaspettatamente, dall'altoparlante del centro commerciale, parte una musica pop e un gruppo di giovani, vestiti come fossero clienti qualunque, da vita a un balletto ostentando allegria e sorrisi stampati, a un pubblico in parte divertito.

Come ignorare l'evidente concorrenza nei confronti del supermercato Esselunga di via Traversetolo? Stesso giorno stessa ora. Ma i reparti, qui, sono pressochè deserti, e nel parcheggio coperto si contano solo nove macchine. Diplomatica la risposta di una delle cassiere: "Noi facciamo ben altro tipo di lavoro. Non abbiamo di che preoccuparci. Lì ci va chi ha del tempo da perdere a girare per negozi, sono quelli del sabato sera al Centro Torri. Qui viene la gente che lavora, che ha fretta e non vuole confusione per portare a casa un litro di latte e il pane".




 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Viaggi in Europa: ecco cos'è il passaporto Covid

Attualità

Covid: a Parma quasi 45 mila vaccinazioni

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Parma in zona rossa: oggi si decide

  • Sport

    L'Inter soffre, ma vince: al Parma restano solo i complimenti

  • Cronaca

    Covid: quasi 170 casi e un morto

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento