Evade da via Burla e si costituisce a Lucca: "Voglio cella meno umida"

Un pregiudicato di 39 anni, con una lunga serie di precedenti, era stato condannato a sei mesi da scontare ai domiciliari. Atti inviati in Procura perchè si approfondisca la situazione del carcere parmigiano

Ha raccontato di essere evaso dal carcere di Parma per andare a costituirsi al penitenziario di Lucca, che avrebbe potuto garantirgli una cella piu' comoda e soprattutto meno umida. Protagonista un pregiudicato napoletano di 39 anni, in regime di semiliberta' nel carcere parmigiano.

Processato a Parma dopo piu' di un mese di detenzione a Lucca, l'uomo - con una lunga serie di precedenti per reati contro il patrimonio - e' stato creduto e condannato a sei mesi, il minimo della pena, da scontare ai domiciliari. Atti inviati in Procura perche' si approfondisca la situazione del carcere parmigiano.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Betoniera si ribalta in tangenziale: muore il conducente 31enne

  • Coronavirus: riapre il reparto Covid al padiglione Barbieri

  • Coronavirus, a Parma aumentano i casi: nove con un asintomatico

  • Incendio a San Prospero, vigili del fuoco a lavoro

  • Nuovo Dpcm: mascherine e distanziamento sociale fino al 7 settembre

  • "L'aeroporto Cargo a Parma? Un disastro ambientale annunciato"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento