Evade da via Burla e si costituisce a Lucca: "Voglio cella meno umida"

Un pregiudicato di 39 anni, con una lunga serie di precedenti, era stato condannato a sei mesi da scontare ai domiciliari. Atti inviati in Procura perchè si approfondisca la situazione del carcere parmigiano

Ha raccontato di essere evaso dal carcere di Parma per andare a costituirsi al penitenziario di Lucca, che avrebbe potuto garantirgli una cella piu' comoda e soprattutto meno umida. Protagonista un pregiudicato napoletano di 39 anni, in regime di semiliberta' nel carcere parmigiano.

Processato a Parma dopo piu' di un mese di detenzione a Lucca, l'uomo - con una lunga serie di precedenti per reati contro il patrimonio - e' stato creduto e condannato a sei mesi, il minimo della pena, da scontare ai domiciliari. Atti inviati in Procura perche' si approfondisca la situazione del carcere parmigiano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dichiarazione dei redditi: dal 1° gennaio 2020 le spese da detrarre non possono essere pagate in contanti

  • Si schianta fuori pista: muore sciatore parmigiano di 39 anni

  • Calendario di Miss Nonna 2020: per il mese di agosto c'è una nonna parmigiana

  • "Rimborsi raddoppiati per gli interventi chirurgici", sequestro di oltre 1 milione di euro alle Piccole Figlie: denunciati direttore e dirigente medico

  • Tragedia in stazione: uomo travolto ed ucciso da un treno

  • Pizzarotti a Salvini: "Ecco il delirio di un uomo, tu non mandi a casa proprio nessuno"

Torna su
ParmaToday è in caricamento