'Nessun falò a Fontevivo', Tommaso Fiazza: "Perchè l'Amministrazione l'ha annullato?

Tommaso Fiazza, candidato sindaco per la lega Nord, che si fa portavoce delle lamentele di tanti fontevivesi delusi: "Il falò era da sempre un appuntamento sentito e vissuto da tutti gli abitanti con entusiasmo"

Tommaso Fiazza, candidato sindaco della Lega Nord a Fontevivo

"Nessun falò a Fontevivo" è la frase che tanti fontevivesi stanno pronunciando in questi giorni e che lascia l'amaro in bocca. Perchè il falò del martedì sera, cosi come il marcordì sgurot, a Fontevivo era un’istituzione per grandi e piccoli. Le radici affondano addirittura ai tempi di Maria Luigia quando soggiornava nel collegio dei Nobili e usava far festeggiare il popolo per il primo giorno di Quaresima. Proprio in ricordo di questa giornata, fino a una ventina di anni fa, si faceva una grossa festa per tutti; poi la festa è scemata ed è rimasto il falò e la rottura delle pignatte in piazza. Quest'anno invece nemmeno il falò è stato fatto".

 A denunciare tutto questo è Tommaso Fiazza, candidato sindaco per la lega Nord, che si fa portavoce delle lamentele di tanti fontevivesi delusi. "Mi chiedo e ci chiediamo per quale valido motivo l'Amministrazione comunale ha pensato bene di annullare il falò? La motivazione, che secondo tanti non sta in piedi, è la recente nevicate e l'alto tasso di umidità."  Secondo Fiazza il vero motivo sarebbe più un immobilismo cresciuto di anno in anno e orami sfociato in quest'ultimo anno di amministrazione. Inoltre Fiazza si dice "rammaricato e deluso" dalla decisione presa anche perchè i comuni limitrofi non hanno certo rinunciato ai festeggiamenti soliti. Il falò era da sempre un appuntamento sentito e vissuto da tutti gli abitanti con entusiasmo per valorizzare quelle tradizioni locali che sono alla base delle nostre radici. Ma questo in Comune probabilmente non lo sanno".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dichiarazione dei redditi: dal 1° gennaio 2020 le spese da detrarre non possono essere pagate in contanti

  • Calendario di Miss Nonna 2020: per il mese di agosto c'è una nonna parmigiana

  • "Rimborsi raddoppiati per gli interventi chirurgici", sequestro di oltre 1 milione di euro alle Piccole Figlie: denunciati direttore e dirigente medico

  • Tragedia in stazione: uomo travolto ed ucciso da un treno

  • Più di mille giovani a Noceto per un rave in un capannone abbandonato

  • Pizzarotti a Salvini: "Ecco il delirio di un uomo, tu non mandi a casa proprio nessuno"

Torna su
ParmaToday è in caricamento