menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fame da lupi: quattro escursioni conviviali promosse dagli ambientalisti

Far conoscere il lupo e il modo in cui arricchisce il territorio parmense con il suo ritorno e la sua diffusione lo scopo dell'iniziativa Fame da lupi, una serie di quattro escursioni conviviali promossa da Legamnbiente, Wwf, Cai, Ada e Lipu

Far conoscere il lupo e il modo in cui arricchisce il territorio parmense con il suo ritorno e la sua diffusione lo scopo dell'iniziativa Fame da lupi, una serie di quattro escursioni conviviali promossa da Legamnbiente, Wwf, Cai, Ada e Lipu, con il sostegno dei Parchi del Ducato e il patrocinio della Provincia di Parma. Il ritorno del lupo, sottolineano le associazioni ambientaliste, indica una recuperata biodiversità, perchè favorisce un equilibrio nella fauna selvatica e indica una buona qualità del territorio. Gli habitat in grado di ospitare i grandi predatori, infatti, testimoniano un equilibrio tra le diverse componenti dell’ecosistema: un ambiente che può ospitare il lupo è, quindi, un ambiente complesso e sano anche per l’Uomo. Alle valenze simboliche, attribuite alla specie fin dall’antichità, si aggiunge oggi il fascino di un animale che incuriosisce l’opinione pubblica. Da qui l'iniziativa Fame da lupi, per stimolare l’interesse del pubblico, fornendo un’informazione corretta, ma attraverso attività nuove e dinamiche. Le escursioni saranno nella parte ovest dell’Appennino parmense tra marzo e aprile in compagnia di guide GAE o accompagnatori CAI aperte a tutti, per scoprire gli ambienti di vita, le abitudini e  la biologia del lupo e in particolare dei lupi delle “nostre” montagne. Appuntamenti che, in luoghi diversi, si chiuderanno a tavola per degustare prodotti tipici in compagnia di un esperto che, come un narratore, racconterà  ai partecipanti  quattro temi dominanti legati alla specie. Primo appuntamento domenica 15 marzo, con un’escursione alla Riserva dei Ghirardi e il pranzo presso l’Agriturismo il Cielo di Strela, dove Silvia Guglieri ci parlerà di “Un menù da Carnivoro”. Il 29 Marzo ci aspetta il Monte Segarino a Bedonia, prima della pausa alla Taverna di Cocò dove Mario Ferraguti ci calerà nel mistero di “Il lupo cattivo: favole antiche e leggende metropolitane”. Altri due appuntamenti in Aprile: il 12 l’escursione si svolgerà sul Monte Vergastrelli ad Albareto e poi tutti al Rifugio “Faggio crociato”, per un gustoso pranzo sul tema “Cosa rende il lupo sexy: viaggio nella biochimica dell’attrazione”, con Marco Galaverni. Conclusione con l’escursione “Sui passi dei lupi”, il pranzo alla Pizzeria Trattoria di Corchia e l’intervento di Davide e Isacco Zerbini “Immagini di una convivenza possibile”. Agli incontri del 15 marzo e del 26 Aprile saranno presenti, insieme ai narratori, anche un rappresentante dei Parchi del Ducato. I Parchi del Ducato e la Riserva dei Ghirardi, con l’escursione guidata Il Lupo, signore del bosco cercano il giusto equilibrio fra “estremi” attraverso un percorso di scoperta che, alla ricerca delle tracce e con l’osservazione degli ambienti di vita, dimostra solo che ”il Lupo fa il Lupo”, spiegando la consistenza delle popolazioni in Appennino e nella Riserva oltre alle sue abitudini di vita. Questi i temi dell’uscita gratuita in  programma domenica 15 Marzo con ritrovo alle 10 presso la sbarra di ingresso della Riserva in località Costa dei Rossi di Bertorella di Albareto. Dopo l’escursione è previsto il pranzo presso l’Agriturismo “Il Cielo di Strela” a Strela di Compiano, al termine del quale l’esperta Silvia Guglieri racconterà le abitudini alimentari della specie. L'obiettivo dell'iniziativa è anche quello di sottolineare il ruolo importante dell’Ente Parchi in tal senso, che da anni gestisce il centro Referenza Lupo presso il Parco Regionale Boschi di Carrega, un riferimento provinciale istituzionale per la gestione di aspetti legati alla presenza del Lupo in contatto e in collaborazione con Centri deputati alla gestione su scala più ampia. Un tema significativo anche per le associazioni ambientaliste che mirano a fare chiarezza, dati alla mano, sull'importanza della presenza del lupo, nell'intento anche di superare contrapposizioni e informazioni scorrette che spesso sono equivocate dall'opinione pubblica.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Fidenza Village: aperta una cantina con cucina Signorvino

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Ritrovato il corpo di Andrea Diobelli

  • Cronaca

    Montagna stregata: altra vittima sul Marmagna

  • Cronaca

    Coronavirus, a Parma 157 casi 5 decessi

  • Sport

    Ennesima rimonta, il Parma non sa più vincere: con lo Spezia finisce 2-2

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento