Cronaca

Farmaci abusivi negli allevamenti: indagati e sequestri anche a Parma

L'indagine è partita da attività di controllo per garantire la sicurezza alimentare dei consumatori dai rischi derivati dall'assunzione di carni bovine, suine e avicole sofisticate. Perquisizioni in 13 regioni

Centomila confezioni di farmaci veterinari, per un valore di due milioni di euro, sequestrati perchè somministrati abusivamente, otto magazzini abusivi sotto sequestro, 71 perquisizioni in tutta Italia, 68 indagati (grossisti di farmaci veterinari, commercianti non abilitati alla vendita di medicinali, dipendenti di case farmaceutiche e allevatori). Sono i dati in sintesi dell'Operazione Big Pharm dei Nuclei investigativi di polizia ambientale e forestale di Reggio Emilia e Piacenza del Corpo Forestale dello Stato. Fra i reati contestati commercio e somministrazione di medicinali guasti o di farmaci con modalità pericolose per la salute pubblica, esercizio abusivo della professione medico veterinaria e di farmacista, ricettazione.

L'indagine, coordinata dalla procura di Reggio Emilia (pm Valentina Salvi), è partita da attività di controllo per garantire la sicurezza alimentare dei consumatori dai rischi derivati dall'assunzione di carni bovine, suine e avicole sofisticate. L'avvio dell'inchiesta è però legato alle attività di controllo sulle voliere.

Le perquisizioni sono state eseguite da 230 forestali in 13 regioni in depositi, farmacie, negozi, allevamenti e abitazioni in tredici regioni e in particolare nelle province di Parma, Reggio Emilia e Mantova. I sequestri sono stati effettuati a Pegognaga (Mantova), Milano, Lecco, Pavia, la Spezia, Reggio Emilia, Parma, Ferrara, Ravenna, Firenze, Pistoia, Grosseto, Verona, Roma, Napoli, Taranto e Catania.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Farmaci abusivi negli allevamenti: indagati e sequestri anche a Parma

ParmaToday è in caricamento