menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Federconsumatori a congresso: Fabrizio Ghidini rieletto presidente

Si è svolto sabato 16 maggio il V Congresso di Federconsumatori Parma. Il Congresso, introdotto dalla relazione del Presidente uscente Fabrizio Ghidini, rieletto al termine dei lavori dal voto del nuovo Direttivo, ha rappresentato una sintesi del percorso degli ultimi anni

Si è svolto sabato 16 maggio il V Congresso di Federconsumatori Parma. Il Congresso, introdotto dalla relazione del Presidente uscente Fabrizio Ghidini, rieletto al termine dei lavori dal voto del nuovo Direttivo, ha rappresentato una sintesi del percorso degli ultimi anni, che ha visto l’associazione crescere in termini di iscritti, di presenza sul territorio, di capacità di  rsiposta sempre più ampia ai problemi di consumatori e utenti.

Il Congresso ha anche affrontato le tematiche politiche legate ai consumatori, come la qualità dei servizi locali, i rifiuti, la sanità, i trasporti, beni comuni e energia. I lavori , presieduti dall'Avv. Monica Cirrone, hanno visto l'alternarsi di interventi di collaboratori dell'associazione quali gli avvocati Silvia Dodi e Matteo Moruzzi e il responsabile del settore energia, Dott. Paolo Tazzini.

A testimonianza del legame instaurato da Federconsumatori con il territorio, hanno dato un importante contributo alla discussione Nicoletta Paci, Vice Sindaco di  Parma, il Senatore Giorgio Pagliari, Massimo Bussandri, segretario generale della CGIL provinciale, Mirko Rubini, Presidente Tep, manuela Grenti, Presidente del Consiglio provinciale di ATERSIR, Massimiliano Cantarelli dell'Ordine dei Notai, Antonio Bodini, del Comitato Acqua pubblica e Paolo Bertoletti, Segretario generale del sindacato pensionati della CGIL di Parma.

Ha concluso i lavori il Presidente nazionale Rosario  Trefiletti, che ha toccato numerosi punti tra cui l'impegno di Federconsumatori volto a provare a modificare il disegno di legge del Governo in materia di concorrenza, un provvedimento che in realtà beffa i consumatori e gli utenti, avvantaggiando invece le banche, le compagnie telefoniche e i fornitore di energia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Ponte Verdi sul Po: chiusura totale domenica 28 febbraio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento