menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ferdinando Carretta. Cassazione: "No alla libertà vigilata"

"Ferdinando Carretta - che nel 1989 uccise padre, madre e fratello nell'abitazione familiare di Parma rimanendo a lungo latitante - è ancora socialmente pericoloso, seppure "in maniera residua"

"Ferdinando Carretta - che nel 1989 uccise padre, madre e fratello nell'abitazione familiare di Parma rimanendo a lungo latitante - è ancora socialmente pericoloso, seppure "in maniera residua", e non ha ancora del tutto compiuto il suo percorso di recupero, anzi ha atteggiamenti che potrebbero denotare una "capacità organizzativa pericolosa". Lo sottolinea la Cassazione che ha detto 'no' alla richiesta di revoca della libertà vigilata presentata da Carretta e dal suo legale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Fidenza Village: aperta una cantina con cucina Signorvino

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Ritrovato il corpo di Andrea Diobelli

  • Cronaca

    Montagna stregata: altra vittima sul Marmagna

  • Cronaca

    Coronavirus, a Parma 157 casi 5 decessi

  • Sport

    Ennesima rimonta, il Parma non sa più vincere: con lo Spezia finisce 2-2

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento