Fermato un richiedente asilo in via Enza, applicato il decreto Salvini: verrà rimpatriato

Per la prima volta a Parma è stato applicato un secondo articolo del nuovo decreto: dopo la prima dichiarazione di inamissibilità della domanda da parte della Commissione il ricorso non sospende più il provvedimento di espulsione

Continuano i controlli standard della Questura di Parma che vengono effettuati durante gli orari giornalieri e notturni, ai quali si stanno affiancando, nell'ultimo periodo, controlli straordinari del territorio. Durante uno di questi controllo di routine, nella nottata tra il 10 e l'11 ottobre una pattuglia delle Volanti ha fermato un nigeriano di 30 anni, che è stato accompagnato in Questura per l'identificazione. Il giovane è considerato una persona pericolosa, poichè ha alcuni precedenti per spaccio di droga, ricettazione, oltre ad un divieto di dimora nella nostra città. Nella mattinata di oggi l'Ufficio Immigrazione si è occupato del caso: il 30enne, richiedente asilo, aveva ricevuto un primo diniego alla richiesta di protezione internazionale. E' stato applicato, per la prima volta a Parma, un altro articolo del nuovo Decreto Sicurezza. Con le nuove norme infatti il ricorso non sospende più, come avveniva prima, il provvedimento di espulsione. Per questo motivo il giovane è stato accompagnato al Cpr di Brindisi: da qui verrà rimpatriato. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Choc a Bedonia, lite per un muretto: 63enne uccide il vicino di casa 70enne fracassandogli il cranio

  • Blitz contro gli assembramenti: chiuso un locale in via Emilio Lepido

  • Calabria, Pizzarotti sullo spot che attacca il Nord: "Non dirò mai venite a Parma paragonandola ad altre città"

  • Paura a Cangelasio: esplosione ed incendio in un fienile e un'abitazione

  • Maxi evasione dell'Iva: la Finanza sequestra 12 milioni di euro a due cooperative del gruppo Taddei

  • Affittano una casa al mare ma la trovano occupata: coppia di Felino truffata via internet

Torna su
ParmaToday è in caricamento