Festa delle Barricate: domenica in piazzale dell'Annunziata tra teatro e storia resistente

Anche quest'anno, domenica 14 settembre a partire dalle 15, in Piazzale dell'Annunziata, si svolgerà la 15ª edizione della Festa delle Barricate antifasciste

Anche quest’anno, domenica 14 settembre a partire dalle 15, in Piazzale dell’Annunziata, si svolgerà la 15ª edizione della Festa delle Barricate antifasciste. Si tratta di un appuntamento ormai consueto dell’Oltretorrente, organizzato dal Comitato Agosto 1922, per ricordare la mobilitazione del popolo di Parma contro le migliaia di camicie nere giunte in città in quella che fu la più importante spedizione punitiva fascista prima della Marcia su Roma guidata dai ras più famosi dello squadrismo agrario padano. Come è noto, sotto il comando dagli Arditi del Popolo, gli abitanti dei borghi tennero testa a quella violenta aggressione, fino all’epica vittoria del 6 agosto, quando i fascisti lasciarono la città senza aver oltrepassato le barricate.

Ogni anno questa festa popolare, nata e cresciuta dal basso, in un clima di sorrisi e volti sereni, è l’occasione non solo per ricordare quello straordinario evento ma anche per ripensare il presente. All’interno del piazzale, tra via Imbriani e via d’Azeglio, saranno allestiti banchetti di collettivi e associazioni, con libri e materiale informativo, un punto ristoro e una mostra sulle Barricate e gli antifascisti parmensi. Alle 16.00, a cura della compagnia Anticorpi Teatri si svolgerà lo spettacolo per bambini 'L’anatra, la morte e la neve'.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Contemporaneamente, alla stessa ora, partirà una visita guidata curata dai ricercatori del Centro studi movimenti tra strade e piazze del quartiere per conoscere la vita di alcuni uomini e donne dell’Oltretorrente, da Guido Picelli a Jone Barbieri, da Ulisse Corazza a Enrico Griffith e Dante Gorreri, vite diverse in epoche distanti, talvolta dimenticate ma accomunate dall’avversione al regime fascista. Durante la visita, in ciascuna sosta si esibirà il Coro dei Malfattori con canti popolari e brani del movimento operaio internazionale. Seguirà, alle 18.00, un’assemblea a più voci dedicata al movimento di lotta per la casa e in serata, infine, alle ore 21.00, a chiudere la festa sarà lo spettacolo teatrale 'Al Forester' dedicato alla vita di Antonio Cieri, scritto da Matteo Bacchini e diretto e interpretato da Savino Paparella.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo decreto: ecco tutte le regole in vigore a Parma da domani

  • Pauroso frontale a Castione Baratti: muore una 22enne di Lesignano

  • Nuovo Dpcm in arrivo: cosa cambia a Parma e provincia

  • Covid: verso un nuovo Dpcm per il lockdown?

  • Coronavirus: verso un lockdown 'morbido' e la chiusura alle 21

  • Verso un lockdown soft dal 9 novembre?

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento