menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fiaccolata contro i tagli: 2 mila persone in marcia per i diritti

La fiaccolata, partita alle ore 18 da via Verdi si è snodata lungo via Garibaldi per giungere in piazza Garibaldi: il lungo serpentone -numeri così raramente si vedono a Parma anche per i cortei- ha radunato semplici cittadini senza nessuna bandiera di partito

I Portici del Grano così pieni zeppi di gente non si vedevano dai tempi delle proteste contro la giunta Vignali, che portarono alla dimissioni del primo cittadino in seguito allo scandalo corruzione. Oggi Parma ha mostrato la sua vicinanza ai genitori dei ragazzi disabili, che subiranno i tagli annunciati e poi rientrati -almeno fino alla fine dell'anno scolastico in corso. Il sindaco Pizzarotti ha cercato di rassicurare le famiglie e i lavoratori ma oggi pomeriggio la marcia silenziosa convocata dai Genitori Infuriati ha mostrato a chi ancora non lo avesse percepito quanti cittadini sono coinvolti o si sentono parte della protesta per tenere i diritti degli alunni disabili come punti fermi. Semplici cittadini senza bandiere di partito o di sindacato. Qualcuno ha urlato 'Dimissioni' rivolte al sindaco Pizzarotti ma non è stato questo l'urlo di tutti i partecipanti. "Pari diritti, pari dignità" è stato invece lo slogan assunto da tutti i partecipanti. 

VIDEO: PROTESTA SOTTO I PORTICI DEL GRANO

La fiaccolata, partita puntuale alle ore 18 da via Verdi si è snodata lungo via Garibaldi per giungere in piazza Garibaldi: il lungo serpentone -numeri così raramente si vedono a Parma anche per i cortei- ha radunato semplici cittadini senza nessuna bandiera di partito che, 'armati' di fiaccole, hanno partecipato alla silenziosa protesta. Parma oggi ha mostrato la capacità di mobilitarsi verso un obiettivo comune.

VIDEO: FIACCOLATA IN VIA GARIBALDI

Lungo il percorso della fiaccolata, che è stata silenziosa fino all'arrivo sotto i Portici del Grano si sono visti tantissimi semplici cittadini, molti genitori dei ragazzi disabili ed educatori,  i Genitori Infuriati, il gruppo Crescendo Fognano, alcuni esponenti dell'opposizione, come il consigliere Giuseppe Pellacini - che prima di lasciare i Portici ha rivolto un saluto alla folla -, la candidata dell'Altra Emilia Romagna Cristina Quintavalla, il gruppo I Ribelli del Casello, gli studenti che sono scesi in piazza in solidarietà con i loro 'colleghi' alunni delle scuole e con gli educatori, che subiranno i tagli delle ore. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Viaggi in Europa: ecco cos'è il passaporto Covid

Attualità

Covid: a Parma quasi 45 mila vaccinazioni

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Parma scongiura la zona rossa: restiamo arancioni

  • Cronaca

    Covid, record di casi a Parma: + 234 e 5 morti

  • Cronaca

    Parma in zona rossa: oggi si decide

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento