menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Disagi e soppressioni sulla Fidenza-Cremona, Lega Nord: 'Disdire il contratto a Ferrovie Nord'

Continui disservizi e cancellazione di treni. In un’interrogazione il Carroccio chiede all’assessore Alfredo Peri di “valutare l’opportunità della risoluzione del contratto col gestore, FerrovieNord”

“Lungo la linea ferroviaria Fidenza - Cremona le interruzioni di servizio stanno diventando la regola”. Il gruppo Lega Nord - con i consiglieri Roberto Corradi, Stefano Cavalli, Manes Bernardini e Mauro Manfredini - porta in Regione le proteste dei pendolari della linea che interessa anche i comuni emiliani di Bussetto, Villanova d’Arda e Castelvetro. In un’interrogazione il Carroccio chiede all’assessore Alfredo Peri di “valutare l’opportunità della risoluzione del contratto col gestore, FerrovieNord”. “Sempre più spesso i genitori si vedono costretti ad assentarsi dal luogo di lavoro o ad accumulare notevoli ritardi, dovendo accompagnare i figli a scuola (a Cremona o a Fidenza), a causa del fatto che in stazione non si presenta nessun treno. Identico disagio lo subiscono i lavoratori, costretti a ritardi o a chiedere permessi per posticipare l’ingresso in azienda” segnalano i consiglieri del Carroccio, per i quali i disservizi sono "la dimostrazione del manifesto disinteresse di FerrovieNord". E proprio nei confronti del gestore il Carroccio pensa ci siano “tutte le condizioni per la risoluzione del contratto in essere con la Regione”. L’obiettivo è “riaffidare il servizio  a un nuovo soggetto che dia garanzie di qualità”, per “eliminare, una volta per tutte, i disagi patiti dagli utenti”.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Parma usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Inquinamento: stop ai diesel Euro 4 fino a venerdì 5 marzo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento