menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tentato stupro alla stazione di Fidenza: uomo allontanato dalla Polizia Ferroviaria

Un uomo, di origine nordafricana, ha prima infastidito alcune ragazze eritree ed è stato allontanato dalla Polfer, poi è tornato ed ha cercato di abusare di una ragazza brasiliana. Rainieri: "Vergognatevi, la politica fa finta di niente"

Ieri sera alla stazione di Fidenza c'è stato un tentativo di stupro, per fortuna evitato grazie all'intervento della Polizia Ferroviaria. Un uomo, di orgine nordafricana, ha prima cercato di convincere alcune ragazze eritree, che erano dirette con il treno verso un Centro di Accoglienza di Milano, ad andare a casa sua ed è stato fermato ed allontanato dalla Polfer e poi, una volta fatto ritorno in stazione, ha cercato di abusare di un'altra ragazza.  Fabio Rainieri, segretario nazionale della Lega Nord Emilia e vice presidente del Consiglio Regionale dell’Emilia Romagna attacca la giunta Pizzarotti e il Pd: "E’ ora che anche il Pd e Capitan Pizza la smettano di fare orecchio da mercante e scendano in piazza una volta per tutte". 

RAINIERI: 'VERGOGNATEVI, LA POLITICA FA FINTA DI NIENTE' - “Erano da poco passate le 20 di ieri sera quando in stazione a Fidenza, un nordafricano ha cercato di convincere delle giovani eritree che erano dirette a un centro di accoglienza di Milano a seguirlo a casa. Poi, dopo essere stato allontanato dalla Polizia ferroviaria (proprio quella che con il riordino previsto dal Viminale qualcuno vorrebbe di fatto fare scomparire dai nostri territori), l’uomo è ritornato in stazione e ha cercato di abusare di una giovane brasiliana.  E adesso qualcuno ci dice anche che la colpa non è sua ma della società. Adesso basta. Così non se ne può davvero più. Abbiamo già abbastanza problemi a casa nostra e con la nostra gente. Non possiamo sempre e comunque farci carico anche di quelli degli altri. Bloccato poco dopo, l’extracomunitario è stato deferito all’autorità giudiziaria. Invece, deve essere rimandato a casa sua! Intanto i parlamentari di sinistra scoprono che a Parma e in provincia si vive un’emergenza sicurezza. Alla buon’ora. E’ quella che la Lega Nord e il sottoscritto denunciano da tempo. Noi abbiamo chiesto in regione il ritorno dei militari a presidiare le zone sensibili delle nostre città. E’ ora che anche il Pd e Capitan Pizza la smettano di fare orecchio da mercante e scendano in piazza una volta per tutte a difesa della nostra gente e della nostra terra. Ieri sera tutto, per fortuna, è andato per il meglio, altrimenti oggi saremmo qui a chiederci come è possibile che nel 2015 una giovane donna venga stuprata in stazione. La risposta? Perché la politica fa finta di niente e lascia che sia! Vergognatevi!”
 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Fidenza Village: aperta una cantina con cucina Signorvino

Attualità

Viaggi in Europa: ecco cos'è il passaporto Covid

Attualità

Covid: a Parma quasi 44 mila vaccinazioni

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Oggi il Dpcm: le scuole a Parma verranno chiuse?

  • Attualità

    Covid: a Parma quasi 45 mila vaccinazioni

  • Cronaca

    Vaccinazioni per gli over 80: lunedì tra disagi e ritardi

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento