Lunedì, 20 Settembre 2021
Cronaca

Filippino sorpreso dai carabinieri con la droga che uccide il sonno: 43enne denunciato

Nel corso dei controlli un nigeriano è stato fermato e denunciato per spaccio e alcuni giovani sono stati segnalati come consumatori

Durante una serie di controlli, svolti dai carabinieri di Parma nella giornata di oggi, martedì 27 agosto con l'impiego di dodici pattuglie nelle zone di piazzale Pablo, il quartiere Oltretorrente e il San Leonardo i militari hanno fermato un cittadino filippino di 43 anni, trovato in possesso di tre grammi di shaboo, la pontentissima metanfetamina molto diffusa soprattutto tra i giovani delle comunità asiatiche. E' la droga che uccide il sonno, quasi sempre gestita dalla mafia cinese sul territorio italiano: a Parma, fino a qualche mese fa, erano stati segnalati al Sert qualche decina di casi di consumatori. La shaboo è sempre più protagonista del mercato dello spaccio anche in Italia, oltre che di film come Breaking Bad. 

Durante una perquisizione presso la sua abitazione sono stati trovati anche un bilancino e materiali per il confezionamento della droga. Nei confronti del 43enne è scattata una denuncia per spaccio di sostanze stupefacenti.

carabinieri-controlli34-2

Nel corso dei controlli è stato fermato e denunciato anche un nigeriano di 29 anni, trovato in possesso di 10 grammi di hashish. Sono stati inoltre segnalati alla Prefettura alcuni consumatori di droga: tre parmigiani, un pachistano e un italiano residente a Siracusa. Due persone, un nigeriano di 23 anni e un pachistano di 34 anni, sono stati sorpresi alla guida dell'auto con patenti contraffatte: i caratteri impressi erano anomali. Una perizia tecnica dei Ris verrà effettuata per confermare la contraffazione. Per loro è scattata una denuncia per guida senza patente. 

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Filippino sorpreso dai carabinieri con la droga che uccide il sonno: 43enne denunciato

ParmaToday è in caricamento