menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Salvatore Russo: "A fianco degli imprenditori onesti, priorità alla lotta all'evasione fiscale"

Il colonnello traccia un bilancio dei primi cinque mesi dell'anno in occasione della cerimonia per il 234esimo anniversario della fondazione della Finanza

Il Comandante Provinciale della della Guardia di Finanza di Parma, il colonnello Salvatore Russo commenta la giornata dedicata al 243esimo anniversario della fondazione, che è stata l'occasione per diffondere i dati degli interventi operativi sul territorio di Parma e provincia portati avanti nei primi cinque mesi dell'anno. 

"Oggi abbiamo festeggiato - esordisce Russo - all'interno della caserma di via Torelli a Parma, il 243esimo anno di fondazione della Guardia di Finanza ed è stata l'occasione per fornire i dati operativi dei primi cinque mesi di quest'anno. Sono risultati di assoluto valore e dimostrano l'impegno che ogni giorno gli uomini e le donne della Guardia di Finanza di Parma ci metttono: colgo l'occasione di ringraziare i miei uomini per il senso del dovere".Poi qualche dato sulla silente ma efficace attività della Guardia di Finanza, che si è messa da sempre a servizio dei cittadini e che da sempre opera per il bene dell'economia e a salvaguardia della comunità: "Mi permetto di segnalare l'individuazione di 20 evasori totali: chi sono gli evasori totali? Coloro che ogni anno non presentano la dichiarazione dei redditi. Questo fenomeno crea concorrenza sleale nell'economia sana della nostra provincia perchè, acquisendo dei vantaggi di risparmio fiscali, vanno a scapito dell'economia sana. Gli imprenditori onesti non riescono a stare sul mercato a causa delle forme di illegalità economica di varia natura: con questi vantaggi illeciti i prodotti e i servizi vengono proposti ad un prezzo inferiore creando una cosa concorrenza sleale". 

"Questa è la nostra priorità - prosegue Russo - per tutelare coloro che ogni giorno con la loro etica aziendale sono rispettosi delle regole. Siamo a fianco degli operatori economici onesti. L'azione di contrasto è decisa e sistematica e viene preceduta da un'attività di intelligence. Una tutela ad ampio raggio, che comprende anche il tema del lavoro. La Finanza è impegnata contro diverse forme di lavoro nero: abbiamo creato un dialogo con le associazioni di categoria su questo tema. In questo modo riceviamo segnalazioni su attività lavorative in nero: noi possiamo intervenire prima che sistemi illeciti creino danni all'economia sana. I controlli strumentali sono stati più di mille: controlli di ricevute e scontrini  ma la nostra priorità è colpire gli abusivi. Prima di controllare un negozio di fiori controlliamo chi vende i fiori in maniera abusiva. Le chiamate sono state oltre 250 in  cinque mesi"

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Aeroporto: da Parma nuovi voli verso Olbia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento