Domenica, 16 Maggio 2021
Cronaca

Ex-Fincuoghi di Bedonia, offerta da un gruppo di imprenditori

Nuova riunione stamattina per l'ex Fincuoghi che occupava 80 persone fino alla messa in liquidazione. Per 23 lavoratori a gennaio scadranno gli ammortizzatori sociali. Esaminata l'offerta di alcuni imprenditori

Tavolo di trattativa sull'ex-Fincuoghi di Bedonia

Nuova riunione questa mattina in Regione per la vertenza dello stabilimento ex Fincuoghi di Bedonia che, ora in liquidazione con concordato preventivo, occupava 80 dipendenti, per 23 dei quali scadranno a gennaio gli ammortizzatori sociali. Al tavolo hanno partecipato - con l'assessore regionale Gian Carlo Muzzarelli e il vicepresidente della Provincia Pierluigi Ferrari - i sindaci di Bedonia e Borgotaro, i rappresentanti di Cgil, Filctem-Cgil, Femca-Cisl, Uiltec e di B.H.L. Leasing, la societá advisor. Nell'incontro è stata esaminata l'offerta di un gruppo di imprenditori, sulla cui aggiudicazione però il Tribunale competente di Modena ha attivato la sospensiva, insieme alle situazioni di difficoltà, a partire dalla scadenza degli ammortizzatori sociali.

"Per noi è fondamentale che venga assicurata continuità lavorativa - sottolinea Muzzarelli - e che si trovi una soluzione anche per Bedonia come è stata trovata per gli altri tre stabilimenti Fincuoghi", acquistati da un gruppo ceramico straniero. "L'occupazione - ha aggiunto - è la priorità, e da parte di tutti i componenti del Tavolo si è ribadita la massima determinazione perché si possa tornare a produrre. E' importante che tutti lo comprendano, a partire dagli istituti di credito interessati, che devono valutare con attenzione e sensibilità il nuovo piano industriale".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ex-Fincuoghi di Bedonia, offerta da un gruppo di imprenditori

ParmaToday è in caricamento