menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Esonda il fiume Enza: evacuate 20 persone a Casalbaroncolo

La situazione del maltempo è ancora critica in molte zone della provincia: a Colorno piazza invasa dall'acqua e appello del Comune a non stare al piano terra delle abitazioni

La situazione del maltempo continua ad essere critica in molte zone del parmense. Durante la notte tra l'11 ed il 12 dicembre è esondato il fiume Enza a Lentigione, mentre in mattina il Parma ha tracimato gli argini a Colorno ed ha invaso la piazza di fianco alla Reggia. A Casalbaroncolo venti persone sono state evecuate in seguito all'esondazione dell'Enza

GLI AGGIORNAMENTI - Alle 23 si è riunito il Ccs alla presenza del Prefetto, del Questore, del Sindaco del Comune di Parma Federico Pizzarotti, del Vicesindaco Marco Bosi, dell'Assessore Michele Alinovi, del Direttore Generale Marco Giorgi, del Sindaco Canova di Colorno e del Sindaco Cesari di Sorbolo per valutare l'emergenza sui corsi d'acqua della Provincia e le azioni conseguenti da porre in atto per garantire la sicurezza della popolazione. A tal proposito si è intervenuto con ordinanza sindacale a sovralzare l'argine del torrente Baganza in corrispondenza della ditta Pinazzi e conseguentemente disponendo l'evacuazione delle abitazioni in area golenale. Analogamente si è intervenuto sul torrente Parma in corrispondenza del Ponte di Castelnuovo per avvertire e porre in sicurezza gli abitanti delle abitazioni adiacenti. La presenza della cassa di laminazione sul torrente Parma consente di mantenere sotto controlla la piena del torrente. Situazione più critica sull'asta dell'Enza in località Casaltone dove visti i livelli raggiunti dal torrente e le previsioni di incremento è stata allertata la popolazione residente in golena con l'indicazione di abbandonare i piani terra e di trasferirsi ai piani superiori delle abitazioni. Il ponte sulla statale 62 della Cisa fra Sorbolo e Sorbolo levante è stato chiuso alla circolazione per motivi precauzionali. Era presente l'intera struttura del Coc (Comitato Operativo Comunale) di Parma, le Forze dell'Ordine, i Carabinieri, la Guardia di Finanza e i Vigili del Fuoco, l’Aipo, l’Stb della Regione, i Volontari della Protezione Civile e il Responsabile Protezione Civile di Iren. Continua il monitoraggio del deflusso dei corsi d'acqua e le scuole saranno aperte. Tra pochi minuti si riunirà nuovamente il Centro Coordinamento dei Soccorsi Provinciale per una valutazione dell'emergenza corsi d'acqua

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Viaggi in Europa: ecco cos'è il passaporto Covid

Attualità

Covid: a Parma quasi 45 mila vaccinazioni

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Parma scongiura la zona rossa: restiamo arancioni

  • Cronaca

    Covid, record di casi a Parma: + 234 e 5 morti

  • Cronaca

    Parma in zona rossa: oggi si decide

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento