rotate-mobile
Mercoledì, 10 Agosto 2022
Cronaca

Foibe, Pizzarotti: "No a manifestazioni neofasciste in città"

Domenica 12 febbraio si terrà a Parma, con partenza da piazzale Fiume una  per ricordare le vittime delle foibe, organizzata da un comitato riconducibile a Casa Poi Ne. Presa di posizione del sindaco Pizzarotti, che in occasione della celebrazione del ricordo delle vittime delle Foibe, intende condannare fermamente l’organizzazione di una manifestazione riconducibile a gruppi di neofascisti, il prossimo 12 febbraio: “L’Italia ha subìto cicatrici profonde e non ancora guarite durante la Seconda Guerra Mondiale, una di queste è la tragedia delle Foibe, che si tradussero in una strage di italiani senza precedenti. Commemorare i morti è doveroso, perché la memoria rappresenta l’anima di una Nazione e di un popolo. Ma no alla riscrittura della storia e all’utilizzo politico delle tragedie. Parma era, è e resterà una città antifascista e medaglia d’oro alla Resistenza: la città condanna fermamente qualsiasi manifestazione riconducibile a gruppi neofascisti, con il solo cattivo gusto di provocare e stravolgere il senso profondo di una commemorazione. A Parma non c’è spazio per il fascismo, e non ce ne sarà mai. Finché sarò sindaco, l’antifascismo continuerà a essere un valore assoluto, fermo e convinto”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Foibe, Pizzarotti: "No a manifestazioni neofasciste in città"

ParmaToday è in caricamento