Inchiesta sulla Fondazione Open: perquisiti a Parma i finanziatori di Matteo Renzi

L'indagine riguarda i finanziamenti tra il 2012 e il 2018

Sono in corso perquisizioni anche a Parma nell'ambito dell'inchiesta sulla Fondazione Open di Firenze, che tra il 2012 e il 2018 ha sostenuto le attività politiche di Matteo Renzi. Secondo quanto riportato dall'Adnkronos gli uomini della Guardia di Finanza infatti starebbero effettuando perquisizioni, oltre che a Firenze, anche in altre città tra cui Milano, Torino, Roma, Napoli, Bari, La Spezia, Pistoia, Alessandria e Modena.  

Nell'indagine della procura di Firenze sulla Fondazione Open, coordinata dal procuratore aggiunto Luca Turco con il pm Antonino Nastasi, i magistrati ipotizzano i reati di traffico di influenze illecite, riciclaggio, autoriciclaggio, appropriazione indebita e false comunicazioni sociali. In base alle ipotesi di reato formulate dalla procura diretta dal procuratore capo Giuseppe Creazzo, questa mattina all'alba sono scattate una ventina di perquisizioni eseguite dai militari della Guardia di Finanza nei confronti di imprenditori o rappresentanti legali di società i cui nomi risulterebbero tra i finanziatori dell'organizzazione politica tra il 2012 e il 2018 per sostenere le iniziative politiche di Matteo Renzi nella sua ascesa alla segreteria del Pd. Le perquisizioni avrebbero riguardato a Firenze nuovamente l'avvocato Alberto Bianchi nella sua veste di ex presidente della Fondazione Open, già perquisito nello scorso settembre, e anche un commercialista fiorentino. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I 4 ristoranti a Parma: ecco quali sono i locali visitati

  • Le regole dopo il 15 gennaio: ecco quando si potrà andare a trovare parenti e amici

  • Parma in zona arancione: il calendario delle regole nel fine settimana

  • Via al decreto gennaio, restrizioni fino a marzo: vietato uscire dalla regione, solo in due dagli amici

  • Viola il coprifuoco per andare a trovare la fidanzata: giovane multato per 400 euro

  • Parma scongiura la zona rossa

Torna su
ParmaToday è in caricamento