Bizzozzero, nella fontana non c'è più acqua. "Il ripristino del servizio ha un costo irrisorio"

L'acqua è poca e la papera non galleggia. O meglio: i soldi non ci sono e le fontane pubbliche del Bizzozzero sono a secco. L'assessore Folli: "Ci impegnamo a ripristinare il servizio"

L'acqua è poca e la papera non galleggia. O meglio: i soldi non ci sono e i rubinetti della fontana pubblica del Bizzozzero sono a secco. Da più di un mese i cittadini segnalano il problema, ma solo oggi è arrivata una risposta dall'assessore all'ambiente, Gabriele Folli: "Ci impegnamo a ripristinare nel breve periodo il servizio, molto apprezzato dalla cittadinanza che vedeva, nei momenti di picco, l’erogazione di circa 2.000 litri di acqua al giorno”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Intanto il servizio è sospeso e le polemiche aumentano. "È una cosa brutta - commenta il consigliere di Parma Unita, Roberto Ghiretti - perché poteva e doveva essere risolta già a partire dalle segnalazioni che avevo fornito nei giorni scorsi. Il costo era irrisorio e il Comune non può trincerarsi sempre dietro i problemi di bilancio: si tratta di un gesto di principio e Parma merita il ripristino del servizio. Lo meritano le persone e la città intera, che con piccole cose può ritrovare una speranza per il futuro. Spero che Pizzarotti lo capisca perché, diversamente, sarebbe una sconfitta per tutti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tavolini ammassati e clienti senza mascherina: chiuso un locale di via Farini

  • Sequestrati 70 chili di alimenti scaduti in un ristorante di Parma

  • Controlli anti Covid durante la movida: multe ad una cena 'privata' a Chiozzola

  • Krause e il mercato: "A breve annunci: ringrazio i soci, ora decido io"

  • Influenza: a Parma il primo caso in un bimbo di 9 mesi

  • Coronavirus: a Parma 15 nuovi casi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento