Fontevivo, impianto fotovoltaico. Lega Nord: "Porterà solo 500 euro al mese"

Fontevivo, impianto fotovoltaico in progetto in via Tarona. Il Consiglio comunale ha approvato il progetto l'8 aprile. Il consigliere Mario Cremaschi chiede chiarimenti: "Avrà pesanti ripercussioni sul territorio"

Fontevivo. Impianto fotovoltaico in progetto in via Tarona. Anche per le energie alternative non fila sempre tutto liscio e gli abitanti hanno già espresso le loro perplessità sul progetto. A livello istituzionale il primo intervento è quello della Lega Nord di Fontevivo che chiede chiarimenti all'amministrazione comunale.

"La Lega Nord di Fontevivo -si legge in una nota- esprime viva preoccupazione davanti alla decisione dell’amministrazione comunale di avviare l’iter procedurale volto alla costruzione di un impianto fotovoltaico di notevoli dimensioni situato nei pressi di Via Tarona località Pontetaro. Il Carroccio, attraverso il consigliere Mario Cremaschi, manifesta non poche perplessità in merito al progetto presentato in Consiglio Comunale lo scorso 8 aprile senza fornire, però, ai consiglieri stessi, adeguate informazioni in merito.

Secondo il sindaco Grassi, infatti,  l’introito per le casse del Comune sarà di 120 mila euro in un lasso di tempo di vent'anni il che equivale di fatto a 500 euro al mese. Consapevoli che in un momento di crisi e di difficoltà economica, ogni fonte di guadagno che non pesi sulle tasche dei cittadini è bene accetta, siamo altrettanto consapevoli che la ricchezza di un Comune non si basa solo sulle sue disponibilità finanziarie ma anche sulla cura  e sulla tutela del proprio territorio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per questo, davanti a un progetto che avrà pesanti ripercussioni sul territorio, la Lega chiede al primo cittadino di fare luce sul progetto, spiegandolo nei dettagli ai consiglieri Comunali verificando nel contempo se il guadagno per le casse comunali - così striminzito - possa essere compatibile con l'impatto ambientale e con la fonte di guadagno che lo ha generato". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pauroso frontale a Castione Baratti: muore una 22enne di Lesignano

  • Covid, in arrivo un nuovo Dpcm: limitazioni su orari e spostamenti

  • Marito e moglie positivi al Covid escono di casa per aiutare l'amico fermato senza patente: denunciati

  • Coronavirus: verso un lockdown 'morbido' e la chiusura alle 21

  • Smart working allargato, coprifuoco dalle 22 e chiusura palestre: come potrebbero cambiare le regole anche a Parma

  • Torna il volo Parma-Trapani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento