Lunedì, 17 Maggio 2021
Cronaca

Frana a Cisone, situazione sotto controllo: tecnici della Provincia al lavoro

Il punto sulla situazione in Appennino. Fellini: "Grazie a un costante e incessante lavoro siamo riusciti a garantire la transitabilità di diverse strade che altrimenti, ad oggi, sarebbero chiuse".

E’ sotto controllo la frana di Cisone, nel tizzanese. La situazione è al momento stabile anche grazie al continuo lavoro degli operatori del Servizio Viabilità della Provincia che nella notte hanno compiuto un ulteriore intervento nel tratto fra Boschetto e Cisone mirato a togliere acqua dal terreno. In particolare si è provveduto al rifacimento di un attraversamento e a deviare le acque, in prossimità di una gabbionata, in quanto avrebbero potuto creare problemi alla carreggiata stradale. Presenti sul posto anche addetti della Polizia provinciale e i volontari della Protezione Civile in modo da effettuare un costante monitoraggio.  

Intanto la Giunta provinciale ha deliberato un intervento per complessivi 85mila euro che sarà eseguito sulla provinciale 115 di Reno di Tizzano per la sistemazione di una frana, con la realizzazione di drenaggi per lo scolo delle acque. La manutenzione della strada è particolarmente importante perché consente una eventuale alternativa alla sp 14 di Tizzano sulla quale la Provincia ha in corso lavori poichè si sono evidenziate diverse crepe nell’asfalto.  

Riapre domani (mercoledì 5) la sp 15 Calestano-Berceto chiusa da una quindicina di giorni nel tratto di Casaselvatica per effettuare la demolizione con cariche esplosive di due masse rocciose che incombevano sulla strada. Nei monitoraggi costanti della Provincia si era infatti evidenziata un’accelerazione delle fessure, con conseguente pericolo per la viabilità. L’intervento - circa 75mila euro il costo - è il primo di una serie sulla sp15 da Marzolara a Berceto, così come fissati da un protocollo siglato nei mesi scorsi con i sindaci e gli enti coinvolti.

Sempre per quanto riguarda la viabilità sulle provinciali, risulta transitabile la provinciale 17 sulla quale si è verificata solo una lieve caduta di fango mentre è invariata la situazione per la provinciale 19 Ghiare – Berceto in cui si transita su metà carreggiata. Sulla 81 di Anzola resta in vigore l’ordinanza della Provincia che ne ha disposto la chiusura con possibilità di passaggio in caso di avversità atmosferiche per i soli mezzi di trasporto pubblico. Sulla sp 87 di Valditacca in località Le Gronde resta il senso unico alternato regolato da semaforo e divieto di transito ai mezzi con peso complessivo superiore ai 35q.

“Siamo pienamente operativi su tutta la rete provinciale – afferma l’assessore provinciale alla Viabilità Andrea Fellini -  per tenere sempre sotto controllo le situazioni più critiche e intervenire con efficacia e sollecitudine in caso di necessità. Proprio grazie a questo costante e incessante lavoro siamo riusciti a garantire la transitabilità di diverse strade che altrimenti, ad oggi, sarebbero chiuse. Gli operatori del Servizio viabilità della Provincia stanno operando in diversi punti nell’Appennino per sistemare cedimenti stradali, caduta massi. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Frana a Cisone, situazione sotto controllo: tecnici della Provincia al lavoro

ParmaToday è in caricamento