Signatico, la frana da 100 metri rischia di cadere sulla provinciale

Fellini: "La situazione resta preoccupante, monitoraggio continuo. Per sistemare le frane del territorio servono dai 6 agli 8 milioni di euro"

Monitoraggio continuo, interventi di drenaggio e un escavatore in loco, pronto a intervenire. Sulla frana di Signatico l’attenzione resta alta, come conferma l’assessore provinciale alla Viabilità Andrea Fellini: “Quella di Signatico, sulla provinciale 13, al km 15 circa, è una frana importante e che ci sta preoccupando, con un fronte di circa 100 metri che rischia di rovesciarsi sulla strada provinciale e poi più a valle nel Torrente Parma. È la frana più estesa come dimensioni – spiega Fellini - ma non solo: nel momento in cui dovesse scendere non si limiterebbe a “portar via” la strada ma arriverebbe fino al torrente, creando problemi molto seri. Ora, a seguito di un sopralluogo di operatori del Servizio tecnico di bacino, la Provincia sta eseguendo scavi per drenare le acque di superficie. E abbiamo già sul posto un nostro escavatore a difesa della strada, pronto a intervenire in caso di bisogno”. 

Occhi che passano dalla cartina al cielo, l’assessore delinea un quadro complessivo difficile in tutto il territorio dopo le piogge dei giorni scorsi: “La situazione – afferma - resta piuttosto preoccupante. Il personale del Servizio Viabilità della Provincia sta sfruttando queste ore di sole per cercare di mettere in sicurezza i casi di interventi più leggeri, quali la rimozione di massi e la pulizia delle cunette stradali. Resta chiusa la provinciale 74 ma è percorribile, anche se con qualche difficoltà, la viabilità alternativa, resta chiusa la provinciale 17 di Vetto: anche lì aspettiamo di poter intervenire con condizioni climatiche migliori”.

Il meteo infatti non aiuta: “Le previsioni parlano di pioggia già dalle prossime ore – dice Fellini - però il tempo resta abbastanza variabile, quindi pioggia con schiarite. È ovvio che non possiamo farci cogliere di sorpresa. E il monitoraggio non sarà mai interrotto in queste ore”. La situazione resta in continua evoluzione. “Ad oggi noi abbiamo censito più di 100 frane che interessano la viabilità provinciale, ed è stato calcolato – conclude l’assessore provinciale - che per una sistemazione rilevante di questi movimenti franosi occorreranno dai 6 agli 8 milioni di euro”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Covid torna ad uccidere: muore una donna

  • Aereo precipita a Cremona: muore il pilota 54enne di Fontevivo

  • I Nas di Parma fanno chiudere un bar con il 100% dei lavoratori in nero

  • Il Covid uccide per il secondo giorno consecutivo, muore un uomo: otto casi in più

  • Coronavirus, a Parma altro balzo: 14 nuovi casi

  • Maxi rissa con i coltelli all'alba all'ex Salamini, quattro feriti: due gravi al Maggiore

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento