Frana di Valmozzola: si lavora per evitare la chiusura della provinciale

L'assessore Fellini: "Il movimento franoso è aumentato di molto in queste ultime ore sia per velocità che per consistenza e i mezzi che stanno operando faticano sempre di più a far fronte alla discesa del fango"

Peggiora la situazione della frana che si è staccata venerdì scorso a circa 3 chilometri dalla provinciale 308R di Fondovalle, nel vallone del rio Delle Marne, in corrispondenza di una vecchia cava di talco. I tecnici della Provincia, insieme all’impresa esterna impegnata nell’intervento, lavorano in queste ore a ritmo serrato per evitare la chiusura della provinciale, sempre più minacciata dal fango. Questa mattina si è svolto anche un sopralluogo del dirigente del Servizio Viabilità della Provincia Ermes Mari e di Gianfranco Larini del Servizio Tecnico di Bacino per trovare una soluzione al problema. In particolare, dal sopralluogo è emersa la necessità, e per questo si sta già provvedendo, di abbattere parte della briglia a valle del ponte, così da consentire di operare sotto il ponte e di rimuovere il fango.

Il movimento franoso è aumentato considerevolmente in queste ultime ore sia per velocità che per consistenza e i mezzi che stanno operando faticano sempre di più a far fronte alla discesa del fango, con l’obiettivo di evitare la completa chiusura della luce del ponte e che il materiale si riversi sulla sede stradale  – spiega l’assessore provinciale alla Viabilità Andrea Fellini -. I lavori continueranno per tutta la notte e saranno presidiati anche dai volontari della Protezione civile. La Provincia si è anche attivata per rendere transitabile la strada alternativa nel caso non si riuscisse a evitare la chiusura della Fondovalle. In questo modo si ridurranno il più possibile i disagi per i cittadini”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il percorso alternativo (sul quale si transiterebbe nel caso di chiusura della Fondovalle) è costituito dalla strada comunale di Berceto, ex provinciale 523. La zona, in cui la viabilità è pericolosa, è segnalata con idonea cartellonistica e impianti lampeggianti, oltre a una torre faro: si raccomanda grande prudenza agli automobilisti che devono transitare in quel tratto, anche vista la presenza di mezzi in movimento e del personale che sta lavorando a bordo strada.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuovo focolaio nella Bassa: 33 lavoratori contagiati

  • Blitz contro gli assembramenti: chiuso un locale in via Emilio Lepido

  • Bimbo di 2 anni azzannato da un cane in via Po: è grave in ospedale

  • Coronavirus, a Parma 13 nuovi casi: 9 sono i lavoratori della cooperativa

  • Coronavirus: tutti gli aggiornamenti sul nuovo focolaio nella Bassa parmense

  • Trovato il corpo del 18enne parmigiano annegato in mare

Torna su
ParmaToday è in caricamento