Frane e smottamenti in provincia: ecco tutti gli aggiornamenti

Le strade provinciali al momento sono tutte percorribili, ma si segnala che è chiuso il Passo del Cirone,  a 2 km dal passo, nella Provincia di Massa Carrara

Sono parecchie le frane attive sulle quali è impegnato in questi giorni il Servizio Viabilità della Provincia di Parma, insieme a una serie di interventi minori su tutto il territorio che si stanno effettuando per regimentare le acque superficiali, col ripristino del reticolo scolante, per evitare ulteriori danni al patrimonio viario dell’Ente. Le strade provinciali al momento sono tutte percorribili, ma si segnala che è chiuso il Passo del Cirone,  a 2 km dal passo, nella Provincia di Massa Carrara.

“I nostri tecnici sono tutti costantemente impegnati per monitorare i movimenti  delle frane in atto, e per tamponare l’emergenza – spiega il Delegato provinciale alla Viabilità Giampaolo Serpagli –Attendiamo che il bel tempo ci consenta interventi più decisivi, che in alcuni casi sono già programmati. Intanto abbiamo già avanzato quattro richieste di finanziamenti di somma urgenza all’Agenzia regionale per la Protezione Civile e ci teniamo in stretto contatto con l’Assessore Regionale Paola Gazzolo.”

Di seguito un aggiornamento sulle grosse frane attive per le quali è stato richiesto il finanziamento.

La Sp 359 Salsomaggiore – Bardi in località Masanti è ancora percorribile solo a senso unico alternato. La situazione al momento sembra assestata, dopo che lo scorso lunedì 12 marzo una frana di piante, terra e detriti, con un fronte di circa 15 metri,  si è abbattuta sulla carreggiata, invadendola in  parte nel tratto che collega Ponteceno allo stabilimento Norda. Gli operatori della Provincia stanno monitorando la situazione, e domani (mercoledì  21 marzo) sarà effettuato un altro sopralluogo tecnico. Sono previste opere di brillamento, entro la fine della settimana o all’inizio della prossima, tempo permettendo, poi si procederà con il disgaggio del versante, la pulizia e la messa in sicurezza per riaprire completamente la strada.

Sulla Sp 28 di Varsi resta il senso unico alternato con semaforo.  Si tratta di una situazione complessa, una frana stretta ma molto alta, da cui scendono terra e detriti. Sul posto è ancora presente l’escavatore, per tenere sempre pulita la strada. Gli operatori della Provincia stanno eseguendo alcuni accertamenti tecnici per verificare come effettuare l’intervento di messa in sicurezza dei due cedimenti.

In Val Parma si segnalano due frane su due strade a minore percorrenza: la Sp 65 di Schia a Sp 84 del Carobbio, con  cedimenti nei territori dei Comuni di Corniglio e Tizzano. In entrambi i casi si tratta di due frane in movimento, gli operatori della Provincia e della ditta incaricata stanno lavorando per tenere aperta la circolazione.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Truffa del Postamat, la maxi indagine riguarda anche Parma

  • Parmense flagellato dal maltempo: allagamenti, crolli e disagi per la neve

  • Chiamavano i clienti per offrirgli la droga: arrestati tre pusher

  • Pioggia e vento, allerta gialla nel parmense: week end con temperature in discesa

  • Un uomo minaccia di lanciarsi dal viadotto: fermato all'altezza di Fontevivo

  • Maltempo: allerta per piene dei fiumi e frane in Appennino

Torna su
ParmaToday è in caricamento