Frane, accordo Ministero-Regione: finanziato un intervento di 400 mila euro a Sala Baganza

Circa 2,3 milioni per 6 interventi di prevenzione del dissesto idrogeologico. Li prevede il secondo Atto integrativo all'Accordo di programma del 3 novembre 2010 tra Ministero dell'Ambiente e Regione Emilia-Romagna, firmato oggi dal ministro Andrea Orlando e dal presidente Vasco Errani

Circa 2,3 milioni per 6 interventi di prevenzione del dissesto idrogeologico. Li prevede il secondo Atto integrativo all'Accordo di programma del 3 novembre 2010 tra Ministero dell'Ambiente e Regione Emilia-Romagna, firmato oggi dal ministro Andrea Orlando e dal presidente Vasco Errani. Le risorse provengono da risparmi su opere già concluse dei programmi 1998-2008 della Regione, destinate a nuovi interventi su richiesta dell'assessorato alla Sicurezza territoriale. Saranno così finanziati due interventi in provincia di Bologna (San Lazzaro e Lizzano) per 950 mila euro e uno ciascuno nelle province di Parma (Sala Baganza, 400 mila euro), Reggio (Ligonchio, 400 mila euro), Ravenna (Casola, oltre 197 mila euro) e Rimini (Verucchio, 350 mila euro). "Con questo atto integrativo - spiega Errani - si rendono disponibili ulteriori risorse su un tema strategico come quella dell'ambiente e dell'assetto del territorio, in aggiunta ai finanziamenti già contemplati.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Con il ministro Orlando è stato condotto un ottimo lavoro di squadra". "In un periodo così difficile per il reperimento di risorse economiche - sottolinea il ministro Orlando - ho posto il tema del dissesto idrogeologico come priorità del mio Ministero e dell'intero Governo. Gli interventi per contrastare il dissesto sono la più grande opera pubblica da realizzare. Non affrontare questo problema significherebbe accumulare un debito futuro". Queste risorse, ha aggiunto l'assessore Paola Gazzolo, sono "frutto di un'attività preziosa, per nulla scontata e condotta in tempi rapidi, grazie alla quale si potranno effettuare ulteriori investimenti per la cura del territorio".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pauroso frontale a Castione Baratti: muore una 22enne di Lesignano

  • Nuovo Dpcm in arrivo: cosa cambia a Parma e provincia

  • Covid, in arrivo un nuovo Dpcm: limitazioni su orari e spostamenti

  • Marito e moglie positivi al Covid escono di casa per aiutare l'amico fermato senza patente: denunciati

  • Coronavirus: verso un lockdown 'morbido' e la chiusura alle 21

  • Torna il volo Parma-Trapani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento